Tu sei qui

MotoGP, Dainese e Cristiano Silei: verso l'infinito e oltre

Un premio per la ricerca e l'innovazione e la sicurezza per l'azienda veneta che spazia dagli sport attivi al cosmo

MotoGP: Dainese e Cristiano Silei: verso l'infinito e oltre

Dalle prime tute artigianali ‘tagliate’ in modo innovativo grazie al genio innovativo da Lino Dainese, alla creazione di un vero sistema di protezione negli sport attivi - non solo il motociclismo - allo spazio profondo.

Da 45 anni Dainese è sinonimo di sicurezza e tecnologia.

Per questo motivo il 24 marzo, presso la sede della Borsa Italiana a Milano, a Palazzo Mezzanotte, il gruppo editrice Le Fonti ha premiato l’eccellenza italiana assegnando, tra gli altri, un riconoscimento al marchio di abbigliamento.

“Una eccellenza italiana dal 1972, nel settore dell’abbigliamento protettivo per lo sport e tute protettive Hi-Tech con diverse applicazioni pratiche. (…) - si legge nella motivazione - Una realtà pionieristica che ha saputo costruire la propria storia imprenditoriale puntando sull’Innovazione tecnologica continua attraverso il centro di Ricerca e Sviluppo “Dainese D|TEC”, finalizzato all’individuazione di novità in altri ambiti oltre quello sportivo con l'obiettivo di migliorare la qualità dei prodotti, come dimostrano le nuove tute Biosuit e SkinSuit: un prodotto hi-tech creato lavorando enti come ESA, MIT e NASA”.

Alla guida di Dainese oggi c’è Cristiano Silei, che è stato insignito del premio “CEO dell’Anno” per l’innovazione.

“È un riconoscimento molto gradito, soprattutto in un anno in cui festeggiamo 45 anni di Dainese e 70 di AGV - ha dichiarato Silei - Sommati sono 115 anni di passione per la ricerca tecnologica e l’innovazione. Il gruppo Dainese prosegue da sempre la propria missione di proteggere gli sportivi dalla testa ai piedi. La continua crescita ci permette di sviluppare sempre più competenze. Questo riconoscimento è dedicato a Lino Dainese”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti