Tu sei qui

MotoGP, Dovizioso: Vinales è stato pauroso

"Ma io non ho montato la gomma morbida, ho lavorato per la gara". Stessa decisione per Petrucci che scherza: "tengo le mie carte coperte"

MotoGP: Dovizioso: Vinales è stato pauroso

Share


La giornata di Dovizioso e Petrucci ha avuto un punto in comune: entrambi non hanno montato la gomma morbida a fine turno. Una decisione che hanno pagato per quanto riguarda la classifica, con Andrea in 11ª posizione e Danilo in 16ª.

il Dovi, che oggi ha compiuto 31 anni, ha spiegato così la decisione.

È una scelta di cui mi prendo tutta la responsabilità. Il fatto è che c’erano condizioni particolari, che non avevamo trovato nei test ma che potrebbero ripresentarsi domenica, quindi ho preferito continuare a lavorare in vista della gara. Spero che questo pagherà, non c’è niente di preoccupante… a parte la mia posizione” scherza.

Essendo solo il primo turno di libere, non dovrebbe essere un problema in assoluto, a meno che domani non piova e allora sabato sarebbe costretto a passare per le Q2.

Scoprirò solo sabato se è stata una buona idea - continua - A dire il vero, credevo che con il tempo fatto con le gomme medie sarei riuscito a stare nei primi 10, invece sono fuori per appena un millesimo. In quelle condizioni ero stato veloce, ero ad appena due decimi da Vinales: significa che la velocità c’è.

Ora bisogna mettere a posto gli ultimi dettagli.

Il problema è il grip al posteriore, la moto si mette continuamente di traverso ed è complicato gestirla - spiega - Mi è capitato di seguire Marquez, Valentino, Iannone e Vinales e li ho visti nelle stesse condizioni, quindi il problema è nella pista”.

Dovi ha citato Maverick non a caso.

Direi che è stato pauroso, anche se non avendo provato la gomma morbida non posso essere sicuro delle sensazioni che dà - dice - Comunque non ha senso fare pronostici in questo momento, qui a Losail le condizioni della pista cambiano ogni giorno e con loro i valori in campo”.

PETRUCCI: FELICE NONOSTANTE LA CLASSIFICA - Se Andrea è ottimista, lo stesso si può dire di Petrucci. Anche il pilota di Pramac ha lavorato molto pensando più alla gara che al tempo.

Sì, sono felice nonostante la classifica - sottolinea - Ho deciso di non montare la gomma morbida perché non volevo sprecarla per il primo turno di libere. Così facendo, però, mi è rimasto il dubbio di come si comporti perché non l’avevo provata neanche nei test. Inoltre è stato un bel rischio perché domani potrebbe piovere”.

A questi punti interrogativi fanno da contrappunto altre certezze. Danilo è sembrato a suo agio in sella e, a un certo punto, quando ha incontrato Lorenzo ha rallentato vistosamente.

Ho voluto stargli dietro per capire le sue traiettorie. Effettivamente ero più veloce di lui, ma non volevo passarlo. Magari mi ricapiterà l’occasione in gara ed è meglio tenere le mie carte coperte”, conclude con una risata.

Articoli che potrebbero interessarti