Tu sei qui

Moto3, Test Qatar: Fenati chiude in bellezza, 2° Martin

L'ascolano è il migliore in ogni turno del sabato, 3° Canet, 6° Bulega davanti a Sasaki, 8° Antonelli 

Moto3:  Test Qatar: Fenati chiude in bellezza, 2° Martin

Il sabato di Losail porta la firma di Romano Fenati. Anche nell’ultimo turno di giornata il marchigiano si conferma il più veloce della Moto3, bloccando il cronometro sui 2’06”690. La sua prestazione è distante circa mezzo secondo dalla pole siglata un anno fa, ma basta per beffare di 39 millesimi Jorge Martin, che non migliora il tempo della sessione precedente. C’è un’altra Honda nelle prime tre posizioni, è quella di Aron Canet, distante soli 20 millesimi dal connazionale. I distacchi sono ridotti all’osso, poi il gap aumenta, perché la KTM di Gabriel Rodrigo, autore del quarto tempo, deve fare i conti con oltre due decimi distacco dalla vetta (+0.267).

L’argentino compie un passo avanti nel turno conclusivo del sabato, precedendo la Honda di Livio Loi (+0.378), mentre col sesto crono Nicolo Bulega (+0.396). Il portacolori dello Sky Racing Team VR46 ha sfruttato la giornata per lavorare soprattutto sul passo gara, disputando un long run di quattordici giri. Discorso inverso per il compagno Andrea Migno (17°, +0.944), che lo svolgerà domani.

Nella top ten di questo sabato c’è anche un altro azzurro, ovvero Niccolò Antonelli (+0.460). Il romagnolo ha compiuto nella sessione conclusiva un balzo in avantu, agganciando l’ottava piazza alle spalle di Ayumu Sasaki. Quattordicesimo Joan Mir (+0.728). I distacchi risultano contenuti, perché in un secondo sono racchiusi ben diciassette piloti.

Per quanto riguarda gli altri italiani, Lorenzo Dalla Porta e la Mahindra devo accontentarsi del ventunesimo crono (+1.193), quattro posizioni più arretrate Tony Arbolino e Fabio Di Giannantonio, racchiusi in 37 millesimi. In fondo al gruppo Pagliani, Bezzecchi, Bastianini e Pulkkinen.

Domani si torna nuovamente in pista seguendo il programma del venerdì, ad aprire le danze sarà infatti la Moto3 alle ore 13 italiane, poi spazio alla Moto2 alle 14:30.     

  

Articoli che potrebbero interessarti