Tu sei qui

Io, Robot: Ducati porta in MotoGP l'intelligenza artificiale

Grazie ad Accenture 100 sensori sulle Desmosedici aiuteranno i tecnici a velocizzare la ricerca degli assetti di gara

MotoGP: Io, Robot: Ducati porta in MotoGP l'intelligenza artificiale

Share


Grazie a 100 sensori ‘Internet of Things' integrati nelle moto Ducati e le potenzialità dell’intelligenza artificiale e del machine learning, i tecnici potranno contare in tempo reale su una mole di dati enorme ottenuti nei test su pista che poi saranno un vantaggio reale in gara.

Questa è l’ultima frontiera dello sviluppo che la casa di Borgo Panigale avrà a disposizione quest’anno grazie al nuovo metodo di intelligent testing, dotato di un motore di analytics realizzato su misura nei laboratori Accenture in collaborazione con Ducati Corse.

Mediante l’utilizzo del machine learning, è possibile elaborare una maggiore mole di dati e sviluppare quindi più configurazioni disponibili per il test, con previsioni di prestazioni sempre più accurate.

“La possibilità di utilizzare sia dati delle prove precedenti, sia dati nuovi ci aiuterà a scegliere la configurazione ottimale per le nostre moto - ha spiegato Gigi Dall’Igna, General Manager di Ducati Corser - Questo strumento innovativo renderà le nostre prove un processo più intelligente, aiutandoci a ottenere le migliori performance, indipendentemente dalle condizioni meteo o dal circuito”.

“Simulando e monitorando la performance della moto in un’ampia serie di condizioni meteo e di pista, siamo riusciti a fare in modo che l’applicazione del machine learning integrata con i dati dei sensori IoT riducesse al minimo i tempi, i costi e l’impegno richiesti dalle tradizionali prove su pista”, ha spiegato Marco Vernocchi, di Accenture Analytics, divisione di Accenture Digital.

 L’annuncio della collaborazione tra Accenture e Ducati Corse è stato dato in concomitanza con l’apertura del Mobile World Congress. Presso lo stand Accenture in Fiera a Barcellona dove è possibile assistere a una dimostrazione tecnologica con una replica della Ducati Desmosedici GP.

Al termine della manifestazione in Spagna, il progetto ideato per Ducati sarà disponibile presso il Delivery Acceleration Center (DAC) di Roma.

Con più dati a disposizione, tra cui parametri di funzionamento del motore, velocità, giri e temperature di pneumatici e freni i tecnici Ducati potranno risparmiare tempo, ma anche soldi e risorse, con la possibilità di realizzare, prova dopo prova, moto più “intelligenti.

 

Share

Articoli che potrebbero interessarti