Tu sei qui

SBK, Torres: "Moto e spalla, tutto a posto"

Il pilota del team Althea non ha rischiato, verificando il potenziale della BMW e del suo fisico. Reiterberger: "speriamo di essere più costruttivi"

SBK: Torres: "Moto e spalla, tutto a posto"

Con tanto lavoro ancora da fare ed in condizioni meteo a dir poco insidiose, i due piloti del team Althea BMW hanno preferito tenersi lontano da guai, effettuando poche tornate sulla pista bagnata di Phillip Island.

Lo spagnolo Jordi Torres ed il tedesco Markus Reiterberger, consapevoli degli inutili rischi a quali sarebbero andati incontro, hanno siglato tempi conservativi, concentrandosi principalmente sugli assetti delle loro S1000RR e verificando i propri miglioramenti fisici, dopo gli infortuni rimediati nei test precampionato e nella scorsa stagione.

Tredicesimo tempo di giornata per Torres, attento a non commettere errori: “purtroppo oggi la pioggia ha condizionato il nostro lavoro -spiega Jordi- quindi abbiamo potuto effettuare pochi giri cronometrati. Solo a fine giornata è uscito il sole e, con quasi un’ora di tempo disponibile, abbiamo preparato il lavoro per domani. La cosa buona di oggi è che abbiamo controllato come funzionasse la moto e la mia spalla, ed erano tutte e due a posto”.

Il numero 21 Reiterberger ritrovava Phillip Island dopo il suo esordio in SBK dello scorso anno e quindicesimo crono per lui: “questa pista è favolosa -esclama entusiasta Markus- sono contento di essere tornato qui, nonostante la pioggia e le difficili condizioni meteo. Ho completato pochi giri su asfalto asciutto e, in generale, non abbiamo avuto tempo per lavorare al meglio. In vista di domani, verificheremo i dati raccolti, nella speranza di essere più costruttivi, comparando le due moto a nostra disposizione”.

Articoli che potrebbero interessarti

 
Privacy Policy