Tu sei qui

Dakar, 10^ Tappa: Barreda cala il tris, Sunderland allunga

Lo spagnolo precede Svitko e Caimi, tre KTM nelle prime posizioni, Van Beveren perde terreno, Agazzi migliore degli azzurri

Dakar: Dakar, 10^ Tappa: Barreda cala il tris, Sunderland allunga

Share


La Dakar entra nella fase conclusiva e i colpi di scena sembrano proprio non volersi arrestare. La decima tappa del RAID, che conduceva la carovana da Chilecito a San Juan, ha visto il ritiro di Pablo Quintanilla. Secondo nella generale, il cileno ha avvertito un mancamento al km400, dovendo così gettare la spugna anzitempo.

Tra le tante incognite c’è comunque una conferma, rappresentata dalla Honda. Joan Barreda mette in cassaforte il terzo successo di tappa, bloccando il cronometro sul tempo di 5 ore 49 minuti e 45 secondi. Grazie alla penalità di un’ora inferta a Metge, reo di aver saltato un way point, lo spagnolo mostra i muscoli al termine del giovedì, risalendo fino al quinto posto della generale.

In vetta rimane sempre Sam Sunderland. Nonostante un errore di rotta, l’inglese è comunque riuscito a limitare i danni, archiviando la giornata col dodicesimo tempo (+17’06”) a oltre diciassette minuti dalla vetta. Nell’assoluta il britannico precede di mezz’ora l’austriaco Walkner, quest’oggi decimo alle spalle di Gonçalves e Klymcyv.

Il percorso che portava a San Juan ha visto il pronto riscatto di Stefan Svitko. Lo slovacco ha mostrato cenni di reazione, risultando 24 secondi più lento rispetto al crono di Barreda. Dietro di lui la Honda di Caimi e la Husqvarna di Renet. La prima delle Yamaha è invece quella di Rodrigues, autore del quinto tempo.

Per la Casa dei Tre Diapason c’è da registrare il black-out di Van Beveren. Soltanto diciassettesimo il transalpino a mezzora dai migliori. Oltre al danno pure la beffa, perché il francese scende al quarto posto della generale lasciando spazio a Farres, che completa il terzetto KTM nelle posizioni di vertice.

Per quanto riguarda gli italiani, il migliore è Simone Agazzi con il 38° crono.  

Domani la penultima speciale da San Juan a Rio Cuarto della distanza totale di 754 km, di cui 288 in prova speciale. È l’ultima occasione per dare uno scossone alla classifica.

Articoli che potrebbero interessarti