Tu sei qui

Suzuki V-Strom 1000 ABS – "V" come... Versatile

La Enduro on-off si conferma una delle migliori moto in circolazione. Alla portata di tutti, anche economicamente

Moto - Test: Suzuki V-Strom 1000 ABS – "V" come... Versatile

Share


In questi ultimi anni le Case motociclistiche hanno sfornato tante moto nuove, ma sicuramente il segmento su cui si sono concentrate di più sono le Enduro stradali, moto poliedriche adatte alla sparata domenicale come al mototurismo in coppia e all'utilizzo nel day by day per fare casa-lavoro. Tra le tante, abbiamo voluto scegliere la più equilibrata, moto che sarà rimpiazzata per il 2017 con il modello nuovo che non vediamo l'ora di provare. Perchè parlarne allora? Semplice, si trova nuova a prezzi e promozioni interessanti e ancora meglio, usata, si compra a prezzi ragionevoli. Insomma, portarsela a casa è facile. Di chi parliamo? Ovviamente della Suzuki V-Strom 1000 ABS.

MY 2017 - E' d'obbligo però citare il nuovo modello, che per il 2017 si presenta con un design rinnovato soprattutto con un nuovo cupolino, più protettivo, ed una sella dalla nuova forma. La versione XT, invece, ha i coprimani ed i cerchi a raggi by DID anodizzati di serie. Se l'estetica si rifà alla vecchia DR-Big, motore e ciclistica non cambiano. Ora però si aggiunge la piattaforma inerziale Motion Track Brake System che lavora su 5 assi grazie al sistema ABS Bosch. A questo si affiancano poi il Low RPM System, sistema che consente di alzare leggermente il minimo quando si tira la leva frizione per non "far spegnere" il mezzo.

MY 2016, TECNICA - Come dicevamo sopra, a livello di motore e ciclistica la moto resta la medesima. Il motore è un bicilindrico a V di 90° che sviluppa 101 CV a 8.000 giri/min ed una coppia massima di 103 Nm a 4.000 giri/min. Il telaio è un doppio trave in alluminio come il forcellone ed il peso è di 228 Kg con il pieno di 20 litri ed i vari liquidi. Le sospensioni vedono una forcella KYB da 43 mm completamente regolabile mentre il mono posteriore è regolabile nell'estensione e nel precarico molla remoto (20 click). In "tema freni", abbiamo di serie l'ABS Bosch. Le pinze anteriori sono Tokico ad attacco radiale con 4 pistoncini e "mordono" dischi da 310 mm (il posteriore è da 260 mm). Non manca il controllo di trazione di serie, escludibile o regolabile su due livelli di intervento.

PREZZI UNICI - Il prezzo della V-Strom 100 ABS è fissato in 12.490 euro f.c. (la versione No Compromise LE viene 13.990 euro, ma offre in più paramani, manopole riscaldate, fari antinebbia a led, barre paramotore, puntale inferiore, cavalletto centrale, set borse laterali e adesivi dedicati N.d.R.) ma con l'uscita del nuovo modello sicuramente ci saranno delle promozioni in un breve futuro o grosse scontistiche, quindi un giro presso i dealer, è da fare. Attenzione poi all'usato, moto "fresche" di Km si trovano anche a poco più di 7.000 euro, prezzo onesto per una Globe Trotter del genere!

DA FERMI - A guardare la moto da fermi si ha un'ottima impressione, è solida e ben costruita. L'estetica è forse ciò che più i motociclisti criticano, ma la Enduro on-off di Hamamastu è ben proporzionata e forse basterebbe rivedere solo la parte anteriore per renderla ancora più appetibile. I comandi sono dove li vorresti trovare e la strumentazione è ben visibile. Questa consta in un quadrante analogico (giri del motore) ed uno digitale (velocità); un secondo LCD offre ulteriori info quali due trip parziali, consumi, marcia inserita, temperatura esterna, autonomia residua e carburante, voltometro e temperatura motore. Il nostro esemplare poi, era dotato di paramani, paramotore e borse laterali (dotate di attacchi integrati) rispettivamente da 26 e 29 litri.

IN MOVIMENTO – Diciamolo, avviato il motore, non si ha l'idea di un qualcosa veramente speciale (del resto, le jap sono così), ma poi tiri la frizione, ingrani la prima, lasci la frizione e ti si apre la mente. La prima cosa che ci viene... in mente, è “facilità di guida”. La moto ha un comportamento naturale, omogeneo, dal punto di vista del motore, della ciclistica, di tutto. Tu le chiedi, lei esegue. E' bella da guidare in città, è bella da guidare nell'extraurbano, è bella da guidare in montagna, Insomma, è bella da guidare, provare per credere. E' comoda, sia per il pilota che per il passeggero, non vibra e consuma il giusto (se si è accorti si percorrono più di 20 Km/l).

Il motore è infinito, ti porta ovunque, dai 4.000 giri in su ha tanta schiena ma senza “botta”. L'erogazione è “elettrica”, pastosa, si ha il gas in mano e la moto fa ciò che le si impone. Frena forte quando serve, l'ABS è ben tarato ed i freni sono estremamente modulabili. La ciclistica è anch'essa neutra e con i registri la si adatta in base al proprio stile di guida. A livello di aerodinamica la moto è abbastanza protettiva, insomma tutto è inappuntabile. Difetti? Come già detto, non a tutti piace l'estetica, ma la moto è qualcosa di meraviglioso. Nuova con una buona offerta, o usata, è sempre un affare. Presto proveremo la nuova, ma se ci è piaciuta questa...

Per il nostro test in sella alla Suzuki V-Strom 1000 ABS abbiamo utilizzato:

Casco AGV AX-8 DUAL EVO E2205 MONO - MATT BLACK - Per uso sia stradale che off-road, casco versatile che offre un elevato comfort.

 

Giacca Dainese D-EXPLORER S/T GORE-TEX JACKET - Top di gamma della sua categoria: giacca 3 strati modulare, impermeabile e traspirante è confezionata con materiali pregiati che permettono di usarla tutto l’anno. Pantaloni separati.

Stivali Dainese Latemar GORE-TEX- Soluzioni all’avanguardia e materiali di altissima qualità per questo stivale touring, top di gamma della sua categoria. Ottimizzati per consentire il massimo feeling e integrazione con la moto.

Guanti Dainese ERGOTOUR GORE-TEX X-TRAFIT- Grazie alla presenza della membrana di marca GORE-TEX si garantisce impermeabilità e traspirabilità mentre la tecnologia X-TRAFIT assicura a questo modello certificato comfort e sensibilità superiori alla guida.

Articoli che potrebbero interessarti