SBK, Bevilacqua: “De Rosa? Sarà in Superbike nel 2017”

Genesio svela: “Se non correrà con BMW lo vedremo su un'altra moto, con Torres puntiamo al podio, Faccani invece al titolo”

Share


Non poteva mancare Genesio Bevilacqua venerdì sera alla BMW Motorrad Motorsport Season Gran Finale. Il patron del team Althea ha ricevuto uno speciale riconoscimento per la stagione che si è da poco conclusa da parte della Casa tedesca. Nella sua mente c’è un solo interrogativo da risolvere, quello legato al futuro di Raffaele De Rosa.

BMW ha voluto riconoscere il grande impegno di Althea.

“È la prima volta che partecipo a questo evento ed è davvero bellissimo. BMW mostra sempre grande attenzione verso i propri team e clienti ed è senza dubbio un piacere”.

Come lo definiamo questo 2016?

“Credo sia stato molto importante, senza esaltarsi  troppo, ma con la giusta soddisfazione. La Stock1000 ha regalato grande gioia, nonostante il Campionato principale sia la SBK. In una categoria dove a vincere è il prodotto di serie, penso che il successo di Raffaele rappresenti motivo di grande orgoglio. Ovviamente il sesto posto in Superbike non soddisfa più di tanto me e il team, però dobbiamo fare i conti con la concorrenza di Kawasaki e Ducati, poi ci siamo noi e Yamaha e le altre squadre”.

Per il 2017 qual è l’obiettivo?

“È il podio, vogliamo raggiungerlo il prima possibile. Abbiamo ripreso in mano dopo tre anni questa moto, ricreandola da zero con BMW e impiegando del tempo, però siamo sulla giusta strada per implementare nuove tecnologie e sviluppi per arrivare tra i primi tre e vincere”.

Per il podio su chi dobbiamo scommettere per il 2017?

“Torres ha dimostrato che poteva arrivarci in qualche occasione, però in alcuni momenti è forse mancata un po’ di sicurezza, vista la poca confidenza nel mezzo. Poi c’è Reiterberger, un po’ sfortunato e non ancora al top della forma”.

De Rosa lo vedremo in SBK con BMW? La Casa è pronta a sostenervi economicamente?

“Negli anni il nostro obiettivo è sempre stato  quello di portare i piloti dalla Stock alla Superbike. Siamo riusciti con Giugliano in passato, adesso ci stiamo lavorando, manca poco per avere una conferma riguardo Raffaele. Ci sono dei costi importanti da sostenere e non è facile trovare gli sponsor, di sicuro BMW ha mostrato grande sensibilità e quindi ci sono degli spiragli”.

Qual è la tempistica?

Credo una settimana, potrebbe essere si o  no”.

Una risposta negativa sarebbe un boccone troppo amaro da mandare giù.

“Secondo me Raffaele lo rivedremo comunque in Superbike, a prescindere se con una BMW o meno. Noi lo abbiamo messo in condizione di aver mostrato a tutti di meritarsi una SBK”.

Cosa pensi dei nuovi regolamenti?

A me questa novità non piace, personalmente non mi convince. Non è una critica, anche se posso capire possa suscitare ulteriore appeal verso la competizione. Poi magari queste novità potranno sorprendermi e  cambiare idea più avanti”.

Giugliano nel BSB lo avresti mai immaginato?

“Non saprei, non ci ho pensato”.

Davies ha detto che secondo Dorna i piloti dovrebbero odiarsi.

“Penso sia una battuta, nessuno può dire che bisogna odiare l’altro. Conosco i membri di Dorna e non credo abbiano lanciato messaggi di questo tipo”.

Non era una battuta, ovviamente. Chaz non ne fa di questo tipo. Cosa dobbiamo aspettarci da Faccani?

“È un pilota che crediamo possa vincere il Campionato”.

Alla SuperSport ci pensi qualche volta?

“No”.   

Share

Articoli che potrebbero interessarti