Tu sei qui

Ducati Multistrada 950: il cerchio perfetto

PRIMO CONTATTO- Facile e versatile, la crossover bolognese spicca per l'equilibrio tra guidabilità e prestazioni su misura

Ducati Multistrada 950: il cerchio perfetto

La Multistrada per tutti? Ammesso che la 1200 sia per pochi (non lo crediamo), con i suoi 160 Cv in effetti a qualcuno potrebbe fare spavento tanta cavalleria da gestire. Per questo Ducati mette sul piatto una Multistrada 950 che, per facilità di guida e potenza facilmente gestibile, vuole essere la porta di accesso al mondo delle crossover bolognesi. Ma non solo.

Sì, perchè con la novità della 950 Ducati realizza una moto facile, d'accordo, ma probabilmente la più equilibrata della "famiglia" . Per saperne di più sulle caratteristiche tecniche dell'ultima nata di Borgo Panigale vi consigliamo di dare uno sguardo alla nostra analisi tecnica. Ora scopriamo come và la nuova Multistrada 950.

LA FORZA DELL' EQUILIBRIO – Appena  in sella ne notiamo la bella conformazione. Molto scavata ed allo stesso tempo dalla buona imbottitura, e dall'ergonomia generale che consente un perfetto inserimento nel corpo macchina. A ciò si abbina la corretta postura di gambe e le braccia correttamente distese sul manubrio.

Un buon inizio che trova conferma anche dopo molti chilometri con il comfort percepito davvero di livello grazie anche  all'azzeccata protezione aerodinamica offerta dal plexiglass (facilmente regolabile senza ausilio di attrezzi).

Dopo un po' di chilometri su strada a scorrimento veloce, con ampi curvoni dove apprezziamo la bella stabilità nel seguire la traiettoria impostata – al pari della buona azione nei cambi di direzione - si inizia con un tratto di curve ed esse di montagna. Qui registriamo forse l'unico neo della Multistrada 950: la taratura della forcella ci appare eccessivamente morbida nella prima parte di escursione. Già dopo un paio di pinzate robuste notiamo infatti un repentino affondamento.

L'intervento sull'idraulica è quasi logica conseguenza. Chiudiamo  i registri in compressione ed il difetto si attenua di molto rendendo maggiore merito all'efficienza globale della ciclistica. Sullo stretto, come sul veloce, la moto è rigorosa nelle traiettorie oltre che rapida negli inserimenti, grazie ad una azzeccata distribuzione dei pesi e larghezza del manubrio, oltre all'apporto della ruota da 19" e all'interasse da 1594 mm . Ci piace il grande bilanciamento globale. Non si avverte fatica anche dopo diversi chilometri.

DVT? NO, GRAZIE- Bello anche il motore. L'unità Testastretta da 113 CV (dichiarati) ha una erogazione fluida e pastosa con un bel brio varcata la soglia di 4.500 giri/min. Sotto questo regime , pur non avendo la stessa spinta (come logico) il bicilindrico sale fluido, già dai 2000 giri/min, senza fastidiosi scuotimenti. Non è previsto il DVT, e questo perchè, come ci è stato spiegato, avendo ora un motore a cubatura ridotta rispetto al 1200, la combustione è più efficace e gestibile, e quindi anche l'erogazione, senza bisogno di sistemi supplementari.

Buone notizie anche dal reparto freni, con la coppia anteriore ben modulabile, ma anche dal gran mordente (forse troppo al primo attacco delle pastiglie). Con l'impianto Brembo, coadiuvato da una pompa convenzionale, si ha sempre la giusta frenata alla soglia di intervento richiesto: precisa. Da segnalare la leva un po' spugnosa.

Preciso e dolce nell'azionamento il cambio, così come la frizione alla leva. Quest'ultima, ad azionamento a cavo, sulle prime può sembrare troppo "precipitosa" nello stacco.

La Multistrada 950 si presenta come un raro esempio di equilibrio tra ciclistica e motore, una moto accessibile e versatile, adatta a chi sogna il suo famoso "becco" , ma fino ad adesso aveva qualche timore nel dover gestire l'abbondante cavalleria delle sorelle maggiori. Sul fronte consumi, nel corso della nostra prova, a ritmo sostenuto sia  nel misto che su strade veloci abbiamo verificato una media di 6 litri per 100 km

Disponibile da gennaio a prezzo da 13.690 euro in due colorazioni: Rosso classica e Bianca. Ricordiamo i pacchetti per gli allestimenti Touring, Urban, Sport.

TEST IN BREVE

PIACE: comfort di guida, equilibrio globale, carattere del motore

NON PIACE: Forcella nella prima parte di escursione, leva freno spugnosa

Per la nostra prova in sella alla Multistrada 950 abbiamo utilizzato il seguente abbigliamento Dainese/AGV:

Casco AGV K-5 - Continua il rinnovamento di Agv alla sua gamma con prodotti innovativi progettati secondo la tecnologia AGV Extreme Standards. La calotta è in fibra di vetro e carbonio e garantisce resistenza e leggerezza, mentre le linee sono aerodinamiche e slanciate, in pieno stile AGV. Il comfort è garantito dalla calzata perfetta e dal sun visor interno facilmente azionabile. Il K-5 si propone quindi come novità di riferimento nel settore SPORT-TOURING.

Giacca Dainese Super Speed D-Dry -Capo altamente ergonomico e tecnico, questa giacca è indirizzata a chi ama la guida sportiva e a chi cerca soluzioni tecniche moderne. Confezionato in tessuto Duratex e Boomerang, offre una grande ventilazione e, grazie alla fodera removibile D-Dry impermeabile e traspirante, alla fodera di marca Sanitized e al tessuto forato, acquisisce una modularità senza paragoni consentendoti di affrontare molteplici situazioni climatiche.

Guanti Dainese Carbon D1 - Guanto sportivo lungo certificato altamente protettivo grazie ai suoi inserti compositi in carbonio sulle nocche. Gli inserti in poliuretano su palmo e giunture delle dita lo rendono particolarmente protettivo.

 

Scarpe Dainese Motorshow D-WP - Destinata a un target giovane, questa scarpa sportiva, realizzata in tessuto poliammide ad alta tecnicità e tessuto in microfibra scamosciato, è caratterizzata da ottima funzionalità e protezione. Per mezzo di un impianto in materiale plastico, che conferisce una struttura estremamente rigida alla calzatura, e agli inserti rigidi sui malleoli Motorshoe D-WP fornisce un elevato livello di sicurezza. Gli inserti rifrangenti e il Grip Control Insert migliorano invece la sicurezza passiva di questa scarpa certificata CE - Cat. II - Direttiva 89/686/EEC.

Pantaloni Dainese D1 EVO - Studiati sia per un uso cittadino che sportivo, i D1 Evo sono confezionati in tessuto morbido e confortevole grazie al trattamento stone wash ma protettivi grazie all'intreccio di fibra aramidica e cotone di alta qualità. Hanno protezioni certificate Pro-Shape sulle ginocchia.

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti