Tu sei qui

MotoGP, Folger: “Vado a casa felice”

Il tedesco sorprende col decimo tempo davanti a Zarco: “Essere a un solo secondo dai primi è una sensazione piacevole”

Folger: “Vado a casa felice”

L’indizio non è da sottovalutare. Sarà solo il secondo giorno, ma Jonas Folger se la sta cucendo lentamente addosso questa Yamaha Tech3. Nella giornata conclusiva di Valencia, che ha visto la brutta caduta di Alex Rins, è proprio il pilota tedesco il migliore tra i debuttanti. Archivia la sessione col decimo crono a meno di un secondo dalla vetta.

"Nel complesso credo sia stata una giornata che mi ha regalato grande entusiasmo, concludiamo questa due giorni felici. Il programma era di continuare il lavoro di ieri, concentrandoci sul mio stile di guida. Abbiamo completato diversi giri, raccogliendo importanti dati per il futuro”.

Qual è l’ostacolo più difficile?

“Insieme alla squadra abbiamo deciso di intraprendere una strada per il futuro. Ovviamente c’è molto lavoro, soprattutto per quanto riguarda l’adattamento del mio stile di guida alle gomme usate, ma nel complesso è stata una giornata positiva. Tra l’altro sono riuscito a migliorare il tempo sul giro”.

Alle spalle di Folger c’è un altro debuttante, ovvero l’iridato Moto2, Johann Zarco. Il francese accusa poco meno di un decimo compagno, con l’intento di scoprire nel dettaglio e prendere confidenza con la nuova moto.

"Quella di oggi si è rivelata una giornata molto positiva, infatti sono veramente soddisfatto del lavoro che abbiamo svolto. Stamani avevo già un ritmo simile a ieri,infatti ho trovato fiducia, riuscendo a essere veloce come volevo”.  

Un secondo di margine è un ottimo punto di partenza.

Sono stato in grado di adattare il mio stile di guida alla Yamaha, di scuro sento più convinzione. Inoltre realizzare il crono di 1'31.0 è un grande obiettivo. Essere ad un solo secondo dai primi è una sensazione molto piacevole”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti