Tu sei qui

SBK, Domenicali e Cecconi: Kawasaki non sportiva

Gli amministratori delegati di Aruba e Ducati: "finale beffardo, Chaz Davies meritava il 2° posto"

Domenicali e Cecconi: Kawasaki non sportiva

Stefano Cecconi, amministratore delegato di Aruba e Team Principal della Ducati in Superbike non ha nascosto il suo disappunto per il modo in cui è terminato il mondiale.

"C’è un po’ di amarezza per il finale beffardo che ha relegato Chaz al terzo posto nonostante sia stato lui il pilota più vincente in stagione, ma non possiamo certo essere insoddisfatti. Questo campionato ci ha regalato grandi soddisfazioni e siamo certi di essere pronti per centrare finalmente il bersaglio grosso".

Ancora più diretto è stato il CEO di Ducati, Claudio Domenicali.

"Con l'ultima Chaz ha centrato la sesta vittoria consecutiva che gli ha permesso di arrivare ad un capello dal secondo posto in campionato. Lo ha perso per due punti solo per un discutibile e sicuramente non sportivo comportamento dei suoi avversari della Kawasaki, Rea e Sykes, negli ultimi giri di gara".

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti