Tu sei qui

MotoGP, Rossi: i test in Malesia? dovremo rischiare

Yamaha costretta a provare a Sepang: "la decisione è presa, ma potremmo trovare la pista in condizioni non perfette"

Rossi: i test in Malesia? dovremo rischiare

Share


Come vi abbiamo spiegato, Ducati si è presa una piccola rivincita su Yamaha. Se i giapponesi non hanno liberato Lorenzo per le prove in programma a Jerez a fine novembre, gli italiani non li hanno invitati ai test sulla pista spagnola, prenotata da loro.

Per la Casa di Iwata, l’unica soluzione è stata quella di organizzare dei test privati in Malesia per Rossi e Vinales. Fin qui poco male, il problema è l’asfalto, o meglio la sua scarsa propensione ad asciugarsi completamente.

Se è un problema durante il fine settimana di gara con tre classi impegnate, figurarsi quando saranno solo due le moto a girare.

Naturalmente l’inghippo non è sfuggito a Valentino: quelli di novembre saranno dei test importanti, avremo la moto nuova e ci avevano assicurato che sarebbe stato tutto a posto. Invece, c’è il rischio di trovare delle condizioni non perfette, ma dovremo correrlo. In fondo, quando la pista è umida siamo sempre in difficoltà, potrebbe essere utile fare delle prove” ha cercato di fare di necessità virtù.

Anche perché non sembrano esserci alternative.

Ne ho parlato ieri con Meregalli, da quando ho capito la decisione è presa”, ha concluso.

Articoli che potrebbero interessarti