Tu sei qui

MotoGP, Barbera: La Ducati GP16? E' un altro mondo

Lo spagnolo spiega: "Motore, sospensioni, frenata: cambia davvero tutto rispetto alla mia 14.2"

Barbera: La Ducati GP16? E' un altro mondo

Share


Prenditi cura di lei”. Sono queste le parole che ha utilizzato Andrea Iannone nei confronti di Hector Barbera. Il salto sulla Rossa factory si è rivelato tutt’altro che semplice per lo spagnolo, impegnato in queste prime due sessioni di libere a capirne i segreti. La strada è lunga, ma lui non vuole certo gettare la spugna.   

È una moto completamente diversa per me, in particolare il motore, le sospensioni e la frenata. Penso di non avere ancora la giusta confidenza all’anteriore in staccata, ma sto lavorando per domani con l’obiettivo di fare qualcosa in più. Purtroppo abbiamo poco tempo a disposizione per farci trovare pronti”.

Cosa ti ha colpito?

“D i sicuro questa Ducati è incredibile, c’è molta più potenza e quindi devo adattarmi. Al momento fatico a capire bene tutti gli aspetti, infatti devo trovare il set-up ideale. Tra l’altro Motegi presenta frenate molto aggressive e quindi serve compiere un passo avanti”.

Pensavi di faticare in questa giornata iniziale?

 Penso sia normale, è una moto nuova che non ha niente a che vedere con la mia. Il fatto che sia veloce è senza dubbio positivo però devo capire come sfruttare tutta la potenza”.

Riesci a dormire o stai ancora cercando di realizzare?

“In queste notti è stato difficile, salire su una moto del genere è una opportunità e domani dovremo essere in una buona posizione”.

Hai sottolineato che faticate in curva.

Purtroppo non sto guidando come dovrei, dato che soffro l’ingresso in curva. Tra l’altro anche alla 14 fatico in stabilità. L’altra moto è diversa,  è complicato fare un paragone”.  

Articoli che potrebbero interessarti