Tu sei qui

INTERMOT 2016 – a tutta SBK!

A Colonia arrivano le moto veloci. Si “soffia” contro il mercato

INTERMOT 2016 – a tutta SBK!

Se per gli appassionati di moto Intermot 2016 si è appena aperto, possiamo tranquillamente dire che per la stampa, si è chiuso. Tutto è stato presentato nella giornata di martedì ed oggi, facciamo una riflessione su cosa si è visto. Tante moto, praticamente nessuno scooter e soprattutto per le prime, parliamo di mezzi superveloci e che a livello di dati di vendita contano meno di un barattolo di citrosodina in un supermercato!

GLI SCOOTER? - In tema di scooter si è visto poco, se non nulla. Il Gruppo Piaggio ha portato due scooter con un motore, in ogni caso, già visto. Piaggio Liberty 125 e 150 e Vespa GTS 125 e 150, mezzi che sfruttano il propulsore i-get. Altro? Sì, per fortuna il nuovo Kymco AK550, l'anti Yamaha T-Max. Gli amanti del “variatore” sono rimasti delusi? Beh... sì. A questo punto forse, le Case punteranno tutto su EICMA, visto che tre mezzi (avete letto bene, 3) sono davvero troppo pochi.

LA MOTO – A conti fatti, parliamo di quasi 25 modelli presentati! Un ottimo risultato, di cui un terzo, nuovi progetti. Le Aziende dunque, ci stanno mettendo del loro per combattere la crisi, un segnale forte. Ma principalmente, a questo salone, cosa abbiamo visto? Le supersportive!

SUPERSPORTIVE – Diciamolo, il mercato parla chiaro. Le Supersportive non si vendono! Dati ANCMA di settembre: sportive, 3.422 moto vendute da gennaio, -2,7% rispetto al 2015; enduro 21.402 moto, +26,26%; naked, 23.346 moto, +21,06. Le custom? 6.101, più delle sportive. Insomma la domanda è perchè proporre quasi 10 moto di questo tipo, di cui oltre la metà di queste per la pista?

IL CUORE E LA PASSIONE – La risposta alla domanda sopra è solo e soltanto una. Le Supersportive fanno sognare, fanno battere il cuore! Se invece la vediamo dal punto di vista delle Case, allora vi rispondiamo che queste da sempre rappresentano la massima espressione tecnologica. Sono le moto dove si dimostra “chi si è” e “cosa si è in grado di fare”, un biglietto da visita vero e proprio.

SBK RULEZ – Utilizziamo un termine “slang” americano che sta a significare l'elogiare un qualcosa, perchè queste "carenate", sono il top. Aprilia RSV4 RR ed RF, Ducati 1299 Panigale (S) e 939 Supersport, BMW S1000RR, Honda CBR 1000 RR ed SP2, Kawasaki ZX10-RR ed H2 Carbon e Suzuki GSX-R1000 ed R. Che lista ragazzi, quasi 1.500 CV di pura libidine! Diciamolo, su strada divertono meno di una naked o un supermotard, costano diversi soldi ed infine i limiti della legge (ed il buonsenso!) non consentono di farcele godere al 101%, ma quanto è bello aprire il portone del garage e vederle brillare con quelle carene lucide, quelle forcelle gigantesche, con quei musi da caccia bombardiere. Quindi va bene così, vada per il salone delle moto veloci, soprattutto con Honda e Suzuki che hanno rivisto le loro moto integralmente e hanno, ancora una volta, stupito. Ora attendiamo la Yamaha YZF-R6, altra moto che fa sognare, attesissima e soprattutto il prossimo Salone, EICMA. Cosa vedremo? Ve lo diremo molto presto. Stay tuned!

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti