Tu sei qui

SBK, Magny-Cours, Davies: "E' stato divertente rimontare"

Per il gallese è record di vittorie stagionali:"Alla partenza era come sul ghiaccio", Giugliano out in qualifica:"Torno a Jerez"

Magny-Cours, Davies: "E' stato divertente rimontare"

Share


Sesto sigillo stagionale per Chaz Davies e la Ducati. Sul tracciato di Magny-Cours con pista bagnata alla partenza, il gallese (autore del terzo tempo in Superpole) ha optato per gomme intermedie. Una scelta controcorrente, con la maggior parte dei piloti che ha optato per le "rain", ma che ha premiato permettendogli di superare il suo record di vittorie stagionali: “Ho cercato di fare una scelta ragionata, visto che in passato non abbiamo scelto la strategia migliore in situazioni simili. Sapevo che avremmo sofferto a inizio gara ma saremmo stati ricompensati"spiega Davies a fine gara. 

Il pilota Ducati ha giocato in difesa nei primi giri a causa delle condizioni di aderenza precaria, scivolando fuori dalla top ten. Con l'asfalto che andava asciugandosi ha iniziato a rimontare posizioni su posizioni fino a giungere poi in testa nel finale e tagliare il traguardo con 10 secondi di vantaggio sulla Honda di Michael VD Mark:"Alla partenza ho cercato semplicemente di restare in sella, sembrava di guidare sul ghiaccio in alcuni tratti- spiega Davies-  ma la pista si è asciugata in fretta, e quando ho visto il distacco dai primi ho capito di potercela fare. È stato divertente rimontare, ci sono stati molti sorpassi." E quindi conclude:"Domani il meteo dovrebbe essere migliore ed abbiamo buone possibilità sull’asciutto, anche se ci resta qualcosa da migliorare”

Nulla da fare invece per il buon Davide Giugliano. Nonostante abbia stratto i denti in qualifica, non è riuscito a schierarsi al via della gara a causa del riacutizzarsi del dolore alla spalla destra infortunata nella caduta del Lausitzring due settimane fa. Per lui quindi l'appuntamento è a Jerez."Ho provato fino all’ultimo a correre- dichiara sconsolato Davide- e ieri ci siamo fermati anche in anticipo per cercare di non stressare troppo la spalla, e con il bagnato mi sono trovato subito a mio agio questa mattina. Purtroppo la scivolata in Superpole, anche se a velocità bassissima, ha aggravato la situazione. Fare una gara da 21 giri con poca forza e molto dolore è impossibile. Ora mi riposerò e continuerò con la fisioterapia ai tendini in modo da presentarmi a Jerez in condizioni migliori." 

 

Articoli che potrebbero interessarti