Tu sei qui

SBK, Forés: Potevo fare molto di più, l'avambraccio mi ha fermato

Lo spagnolo terzo nella sessione del mattino: "Ho un passo costante e con gomme nuove sono ancora più competitivo"

Forés: Potevo fare molto di più, l'avambraccio mi ha fermato

Share


Il podio del Lausitzring si è rivelato senza dubbio una vera e propria iniezione di fiducia. Nel turno del mattino, Xavi Forés ha archiviato la FP1 a soli tre decimi dalla vetta, preceduto dalla Ducati di Davies e la Kawasaki di Rea, nel pomeriggio invece si è dovuto accontentare del settimo crono, precedendo Savadori e Guintoli.

C’è fiducia nel volto dello spagnolo in vista della Superpole di domani, nonostante un dolore fisico che ha condizionato in parte la giornata.

Come inizio non è male.

“È stata una giornata positiva. Siamo partiti da una solida base per il setup della moto e siamo riusciti a fare un buon lavoro. Oggi ho avuto un buon passo, sempre costante e sentivo di essere in grado di abbassare ulteriormente il mio crono con le gomme nuove”.

Fisicamente come ti senti?

“Purtroppo durante gli ultimi giri ho iniziato a provare dolore all'avambraccio destro che non mi ha permesso di fare del mio meglio. Se da una parte sono contento, dall'altra sono un po' deluso per questo imprevisto, perché ero convinto di poter chiudere la giornata al terzo o quarto posto. Peccato!”

Quali sono le sensazione per il sabato?

“Domani é un altro giorno e sono fiducioso di poter ottenere dei buoni risultati".

Articoli che potrebbero interessarti