Tu sei qui

MotoGP, Redding: "Petrucci si è bevuto il cervello"

L'inglese dopo il contatto di ieri con il compagno: "Ho perso il rispetto per lui come pilota, non è venuto nemmeno a scusarsi"

Redding: "Petrucci si è bevuto il cervello"

Share


La loro domenica è stata compromessa dopo nemmeno una tornata. Scattavano dalla top ten Danilo Petrucci e Scott Redding, c’erano quindi tutti gli indizi per puntare a un risultato positivo in terra spagnola. Il contatto al primo giro ha mandato in fumo le ambizioni dei piloti Pramac, terminati in 17^ e 19^ posizione.

Il post gara è stato di quelli incandescenti, perché come riporta crash.net, l’inglese non le ha mandate certo a dire al compagno. Redding non ha infatti utilizzato troppi giri di parole: “Questa volta Danilo si è bevuto il cervello – ha dichiarato – il nostro contatto si è verificato dopo neanche un giro, anche se per poco non ci toccavamo già alla curva sette, senza aspettare la dodici. Una cosa del genere non me la sarei mai aspettata da un compagno”.

L’inglese ha poi incalzato: “Non è la prima volta che lui si rende protagonista di simili manovre – ha aggiunto – era già successo in Austria, quando fece cadere Laverty all’ultimo giro.” L’atmosfera è senza dubbio tesa in casa Pramac: “Ho perso il rispetto per lui, non è stato nemmeno capace di venire a scusarsi – ha sottolineato Redding - comportandosi in questo modo si crea un clima di merda anche all’interno del team”.

I due piloti si contendono la Ducati GP17 per la prossima stagione e adesso che la rivalità è sfociata si prevede un trittico caldo più che mai per lo squadrone toscano. Tra due settimane, in Giappone, il primo dei quattro round che decideranno il loro futuro.

Share

Articoli che potrebbero interessarti