Moto3, Aragon: warm up nel segno di "Diggia"

Il pilota Honda detta il tempo con Binder in scia, 4° Migno, 12° Bastianini. In Moto2  Morbidelli in cima, Baldassarri in terra 

Share


Ultima rifinitura prima del Gp di Aragòn per i piloti di Moto3 e Moto2. Nella categoria cadetta miglior tempo per Fabio Di Giannantonio che si issa in cima alla classifica dei tempi mettendo in mostra anche un buon passo di gara, il migliore assieme a quello del capoclassifica Brad Binder, unici a scendere sotto il muro dei 2 minuti. Per il pilota del team Gresini un crono di 1'59.668, meglio di pochi millesimi sul pilota KTM. Binder si ferma a soli 0.063 millesimi dalla Honda dell'italiano.

Il lungo rettilineo del Motorland favorisce in questo caso un grande equilibrio dei tempi, nonostante la "fuga" dei primi due che staccano il resto del gruppo. Infatti dietro il terzo ptempo di Joan Mir (+0.529) troviamo un trenino di piloti in un fazzoletto: tra la quarta posizione di un buon Andrea Migno (+0.608) e l'ottava dello spagnolo Juanfran Guevara, ci sono 5 piloti in appena 0.049 millesimi, con Niccolò Antonelli in sesta posizione davanti a Binder. Nona e decima casella per l'argentino Gabriel Rodrigo e l'italo belga Livio Loi. Solo 12esimo il poleman Enea Bastianini che chiude la sessione con il tempo di 2'00.622.

MOTO2 - Il più veloce nel warm up è Franco Morbidelli che ha la meglio su Johann Zarco e Sam Lowes che oggi scatterà dalla prima posizione in griglia. L'altro italiano è Simone Corsi , bravo a portarsi tra i primi dieci con l'ottavo miglior riferimento. Caduta Per Lorenzo Baldassarri che termina il suo turno con una scivolata nella ghiaia, senza però conseguenze. Caduta anche per Alex Marquez quando mancavano pochi minuti alla fine del turno. Mattia Pasini infine è 15esimo, Luca Marini chiude invece con il 25esimo crono.

 

 

Share

Articoli che potrebbero interessarti