Moto3, Nicolò Bulega, un gestaccio da 300 euro

Multato ad Aragon. Livio Loi retrocesso in ultima posizione per avere usato un cambio non omologato

Share


L’IRTA aveva annunciato che non avrebbe più tollerato gestacci in pista ed è stata di parola. Il primo pilota a essere colpito da una sanzione per avere mandato a quel paese un avversario è stato Nicolò Bulega. All’italiano la gestualità un po’ calorosa e molto latina è costata 300 euro.

Ben più pesante, invece, la penalità a cui è andato incontro Livio Loi, 3° in qualifica. I controlli tecnici hanno riscontrato un cambio non omologato sulla sua Honda e, squalificato dal turno, domani partirà in ultima posizione.

Ramirez, invece, è stato penalizzato di 3 posizioni sullo schieramento per avere rallentato in tre settori nelle FP3, lo stesso ha fatto anche Pawi che però, essendo recidivo, è stato penalizzato di 5 posizioni e con un punto di penalità.

Invece Syahrin si è visto alleggerire di 300 euro di multa per avere effettuato un test a Valencia senza informare prima la Direzione Gara.

Share

Articoli che potrebbero interessarti