MotoGP, Lorenzo: sono lento? problemi con le gomme

"Il 7° posto non rispecchia il mio potenziale. Con le Michelin la situazione cambia continuamente da circuito a circuito"

Share


Dopo le due vittorie nelle ultime edizioni del Gran Premio di Aragon, Lorenzo si aspettava una partenza diversa. Invece ha faticato e nel pomeriggio è stato al lungo fuori dalla Top 10 prima di una zampata finale che l’ha portato al 7° posto, che comunque non lo soddisfa.

Non è stata una giornata meravigliosa per me, ma il mio potenziale è migliore di quando sia la mia posizione”, assicura.

Cosa è successo?
Ho avuto problemi con le gomme. Abbiamo quattro opzioni all’anteriore, due sono di mescola media. Ho montato quella più dura delle due e ho sofferto molte vibrazioni, la moto allargava in entrata di curva. Allora ho provato la più morbida fra le medie, andava un po’ meglio ma i problemi non erano scomparsi. Per qualche motivo agli altri piloti non succede”.

Qual è stata la soluzione?
Ho messo una gomma morbida all’anteriore per fare il tempo, ma era usata mentre quella dietro era nuova. Quindi il posteriore spingeva e non ho potuto dare il meglio. Con entrambi gli pneumatici nuovi avrei potuto essere terzo o quarto.

Anche al mattino hai avuto problemi?
Sì, quasi cadevo all’ultima curva nel mio primo giro. Ho dovuto fermarmi per cambiare la gomma, non funzionava. Dopo, però, sono riuscito a tenere un buon passo”.

Hai dato tutto comunque?
Sto spingendo quanto lo scorso anno, solo che ora sono più lento di due secondi. Faccio fatica, la combinazione fra moto e gomme non mi permette di andare più veloce”.

E’ un problema generale?
No, dipende dalla pista, per esempio a Brno ero stato subito veloce. Oppure a Misano, dove sono stato più rapido che con le Bridgestone. Qui è diverso, ma quest’anno va così”.

Share

Articoli che potrebbero interessarti