Moto2, FP2: Nakagami detta legge ad Aragon

Miglior prestazione del giapponese che precede Lowes, Luthi e Baldassarri

Share


Ha chiuso il venerdì di Aragon la Moto2, con gli ultimi 45 minuti di giornata disponibili per piloti e meccanici in vista delle qualifiche di domani.

1’53”702, questo il miglior crono ad appannaggio del giapponese Takaaki Nakagami, ottenuto dopo aver montato una gomma Dunlop di mescola morbida al posteriore, che gli ha infuso fiducia e velocità, oltre ad uno stile di guida decisamente bello da ammirare.

Un altro pilota veloce e spettacolare, come sempre, è stato il britannico Sam Lowes con il secondo tempo siglato ed un distacco dal giapponese di 85 millesimi; dopo una mattinata in testa al gruppo, Sam ha confermato il suo feeling qui ad Aragon. Terzo e non distante, anzi, molto vicino ai primi due è lo svizzero Thomas Luthi, con soli 91 millesimi di gap accumulati dal nipponico del team Idemitsu Asia.

Lorenzo Baldassari, quarto tempo con un ritardo dal best lap di nemmeno due decimi di secondo; Franco Morbidelli, quinto crono e 251 millesimi da Nakagami; Simone Corsi, sesta posizione nella tabella finale con tre decimi e poco più dalla vetta della classifica… questi gli italiani protagonisti oggi, per molti minuti al comando, scalzati nelle battute finali.

In settima posizione il tedesco Jonas Folger ha preceduto il campione in carica Johann Zarco, nono è stato Alex Marquez e, per trovare un altro italiano, dobbiamo guardare la casella numero 13 dove troviamo Mattia Pasini con il tempo di 1’54”739; Alex Rins, altro pretendente al titolo finale, ha concluso la sua sessione con la prestazione numero 15 ed un ritardo da Nakagami di un secondo circa.

Luca Marini è stato diciassettesimo, mentre non ha preso parte alle prove il portoghese Miguel Oliveira dopo la frattura alla clavicola destra rimediata nella FP1 della mattinata.

 

 

 

Share

Articoli che potrebbero interessarti