Tu sei qui

MotoGP, Moto Guzzi pensa ad un ritorno nelle competizioni!

Zanolini: "L'eredità del marchio ci spinge a pensarci. E dopo sarà la volta della Gilera"

Moto Guzzi pensa ad un ritorno nelle competizioni!

Share


Gianmaria Rosati

Fine settimana importante quello in corso per la Moto Guzzi, che festeggia i suoi 95 anni d’attività dal giorno della sua fondazione, datata 15 marzo 1921.

E mentre a Mandello del Lario, casa della Guzzi, è in corso una tre giorni densa di eventi per ben 20 mila guzzisti, a Misano la FMI nella persona del presidente Paolo Sesti ha voluto omaggiare la casa con una targa celebrativa.

A ricevere fisicamente il riconoscimento è stato Davide Zanolini, direttore marketing e comunicazione di tutto il gruppo Piaggio.

“Ringrazio sentitamente la FIM per questo premio, e sono contento che la cerimonia si svolga a Misano e non a Mandello. Questo perché – spiega Zanolini – Misano in Italia è un tempio della moto, e dunque si concilia con lo spirito Guzzi, mentre forse nella nostra sede sarebbe stato banale. Moto Guzzi è stata la prima casa a pensare alla creazione ed all’uso della galleria del vento, e questo rende l’idea del prestigio di questa marca che in questo momento sta vivendo una seconda giovinezza. Per il quinquennio che ci porterà al centenario abbiamo tanti progetti importanti, con un occhio di riguardo per il pubblico più giovane che si sta riavvicinando al marchio”.

Una casa che non ha bisogno di presentazioni quindi, e con ben 15 titoli mondiali (7 piloti ed 8 costruttori) nel proprio palmares. Dal 1957 però le competizioni non vedono più la presenza della Moto Guzzi, ma questo lungo digiuno potrebbe avere fine nel prossimo futuro.

“Nel momento stesso nel quale festeggiamo i 95 anni, apriamo un quinquennio che ci porterà al centenario di questo marchio glorioso. Avremo straordinarie novità di prodotto che andranno a implementare una gamma che oggi ci sta dando grandi soddisfazioni, anche avvicinando a Moto Guzzi e al motociclismo una nuova e giovane generazione di appassionati - ha detto Zanolini -  Ma Moto Guzzi vanta anche un passato sportivo di grandissimo valore, una eredità straordinaria che ci spinge a pensare anche a un ritorno alle gare. Aprilia Racing è la punta di eccellenza della ricerca tecnologica del Gruppo Piaggio e niente impedisce che questa tecnologia, come già accade per le moto di serie, possa essere trasferita al marchio Moto Guzzi anche in ottica racing. Magari non accadrà nel brevissimo termine ma certo non ci sentiamo di escludere questo affascinante scenario”.

Sogniamo o siam desti? Guzzi nuovamente in pista, magari nell'Endurance?

“Il ritorno alle gare come ho detto è possibile, mai dire mai. Dove rientrare? Ovviamente è difficile che si scelga da subito la MotoGP; al momento tutte le porte sono aperte, anche il mondo della regolarità. Occorre comunque ricordare che Moto Guzzi è già in parte impegnata nelle competizioni essendo inglobata in Aprilia racing”.

Parlando di marchi vincenti ma che al momento latitano nel mondo delle corse, il pensiero corre subito anche alla Gilera, che vinse il suo ultimo titolo con Marco Simoncelli in 250 nel 2008.

“Il rientro di Gilera è strettamente legato al budget del gruppo Piaggio. Al momento la priorità è rilanciare su tutta la linea Aprilia e Moto Guzzi; una volta completato questo obbiettivo, è nella volontà di tutti, a partire dal presidente Colaninno, far tornare grande la Gilera”.  

Articoli che potrebbero interessarti