Tu sei qui

Moto2, Brno: Zarco regola Luthi e Baldassarri

Miglior tempo per il campione in carica che batte Luthi e Baldassarri per un soffio

Brno: Zarco regola Luthi e Baldassarri

Share


Il turno di prove della Moto2 ha chiuso il venerdì del Motomondiale sulla pista di Brno, appuntamento numero 11 di questa stagione 2016. La middle class motorizzata Honda CBR600 ha proposto 45 minuti in cui i piloti e i meccanici hanno lavorato molto sulle moto, in vista delle qualifiche di domani e della gara di domenica, quindi, niente bagarre in stile GP Moto3.

A comandare, ancora una volta, è stato il campione del mondo in carica Johann Zarco, primo tempo in 2’02”277, che ha strappato il miglior crono nel finale di turno a pochi secondi dalla bandiera a scacchi.

Dopo il francese, lo svizzero Thomas Luthi, secondo tempo finale a soli due millesimi da Zarco. Dopo lo svizzero c’è il nostro Lorenzo Baldassarri, autore di un bellissimo terzo tempo in sella alla sua Kalex del team Forward. Lorenzo ha condotto in testa gran parte del turno di prove, prima di essere tolto dalla vetta dai suoi avversari.

Takaaki Nakagami ha siglato il quarto crono, il giapponese si è messo alle sue spalle i due piloti del team Leopard Danny Kent e Miguel Oliveira, oggi in gran forma sulla pista ceca.

Alex Lowes, settimo tempo con nemmeno mezzo secondo di ritardo da Zarco, dopo l’inglese c’è l’autore del miglior crono della mattinata, Alex Marquez con quasi mezzo secondo di distacco dalla vetta.

Undicesima prestazione cronometrica per Franco Morbidelli e dodicesima per Mattia Pasini; i due italiani hanno cambiato diverse volte gli assetti sulle proprie moto e i ritardi accumulati dal miglior giro vanno dai sei agli otto decimi abbondanti. Marcel Schrotter e Axel Pons precedono Simone Corsi con la Speed Up, quindicesimo crono finale a più di un secondo dal leader francese.

In difficoltà Luca Marini, momentaneamente ventiseiesimo ed attardato circa di un secondo e sette decimi e da segnalare l’ultimo tempo nella lista siglato dall’australiano Anthony West alla guida dell’unica Suter presente in pista.

 

Articoli che potrebbero interessarti