Tu sei qui

MotoGP, Marc Marquez nuova carena e presa d'aria

La Honda pensa già ad un futuro 'senza ali' e studia l'aerodinamica

Marc Marquez nuova carena e presa d'aria

Share


In realtà non è una novità assoluta, visto che Marquez l'ha utilizzata già al Red Bull Ring, ma ci era sfuggito così ve la facciamo vedere solo ora.

Parliamo della nuova carenatura, con annessa presa d'aria diversa, che il leader del mondiale sta già utilizzando su entrambe le sue RC213-V, mentre il compagno di squadra, Dani Pedrosa, ha ancora a disposizione la vecchia aerodinamica.

La cosa più evidente è la differenza nell'air-scope. Mentre infatti la presa d'aria che porta al cassoncino di aspirazione della moto di Dani è ovale, quella di Marc è di forma trapezoidale, ma si possono ipotizzare anche differenze interne proprio nella forma interna del condotto e della relativa scatola, importantissima per mantenere la pressione interna costante e possibilmente di qualche decimo di bar superiore a quella atmosferica.

Senza avere la possibilità di una comparazione millimetrica è difficile giudicare altri aspetti, ma il cupolino sembra leggermente meno tondeggiante, probabilmente alla ricerca di un, seppur minimo, effetto deportante in grado di tenere maggiormente l'avantreno incollato all'asfalto in accelerazione. A differenza della Ducati, infatti, gli spoilerini della Honda sono piccolissimi, addirittura assenti sulla moto di Pedrosa ed il Red Bull Ring ci ha insegnato che tenere l'avantreno al suolo ha un effetto positivo assolutamente non trascurabile in accelerazione.

Con la proibizione dell'utilizzo di ali a partire dal prossimo anno aspettiamoci studi più approfonditi in questo settore, ed anche nuove forme delle carenature.

Un vero e proprio peccato il diktat Dorna: ci ha privato di soluzioni interessanti, atte anche ad essere riprodotte sulle produzione (sportiva) di serie, come da anni già accade nel mondo dell'automobili con frontali sempre più disegnati dal vento.

Aspettiamoci altre novità lunedì prossimo, quando a Brno scenderanno in pista molte MotoGP in prefigurazione 2017.

Articoli che potrebbero interessarti