Tu sei qui

SBK, Espargarò: Con pista meno scivolosa, avrei migliorato la pole

Il compagno Nakasuga ammette: "Purtroppo non sono riuscito a reggere la pressione e la tensione all'ultimo tentativo"

Espargarò: Con pista meno scivolosa, avrei migliorato la pole

Share


Non poteva fare meglio. Per il secondo anno consecutivo Pol Espargarò ha messo la propria firma sulla pole della 8 Ore di Suzuka. Semplicemente perfetto lo spagnolo della Yamaha nel regolare la concorrenza: “Sono davvero molto contento della pole position – ha detto – tutti e tre abbiamo il ritmo che serviva. Non abbiamo cambiato la moto così tanto – ha aggiunto - soltanto qualche modifica all’elettronica e nulla di più”.

Il portacolori non ha migliorato la pole dello scorso anno, ma poco importa: “Purtroppo ho trovato la pista scivolosa e di conseguenza ho preferito non rischiare, soprattutto nel T1, rinunciando a migliorare la prestazione 2015 – ha aggiunto – noi tre piloti abbiamo uno stile di guida, però riusciamo ad adattarlo nel modo migliore alla moto”. La pole ha una dedica speciale: “E’ per mio fratello Aleix che oggi festeggia i 27 anni – ha concluso -essere davanti è senza dubbio fondamentale”.

Nella giornata di venerdì il più veloce in casa Yamaha è stato Katsuyuki Nakasuga. Questa volta però il giapponese è due decimi più lento rispetto al compagno: “Abbiamo dimostrato di avere un buon passo, inoltre la moto è molto competitiva – ha esordito – sono convinto che abbiamo tutte le carte in regola per ambire a un grande risultato domenica”.

Mentre sulla pole sfumata: “Era l’ultimo tentativo e sentivo un po’ di pressione e nervoso – ha sottolineato – Pol è stato molto bravo e sono entusiasta per la squadra che domani partirà davanti a tutti”

Articoli che potrebbero interessarti