Tu sei qui

Cecchini vince in Repubblica Ceca e pensa agli USA

FLAT TRACK. Successo per Francesco nella Coppa del Mondo e l'idea di sfidare gli specialisti a stelle e strisce

Cecchini vince in Repubblica Ceca e pensa agli USA

Share


Domenica Francesco Cecchini era nel paddock del Sachsenring a tifare per Di Giannantonio e Bastianini, ma il giorno prima era a Marianske Lazne, in Repubblica Ceca. Lì ha centrato una splendida vittoria nella prova di apertura della FIM Flat Track World Cup.

In sella alla TM 450 Fi del team VFR, il diciannovenne pilota romagnolo ha piegato la concorrenza del finlandese Mikko Koskinen, rivelatosi sin dalle prove libere l’avversario più ostico. In finale, nel tentativo di resistere al forcing di Cecchini, Koskinen è anche scivolato, consegnando così il secondo posto a Emanuele Marzotto. Sul terzo gradino del podio è salito un altro finlandese, Janne Rantala.
 
È stata una vittoria bellissima, anche se non è stato affatto facile! - ha spiegato Cecchini - Dopo le prove libere ero fiducioso perché riuscivo a tenere un buon passo e confrontandomi nella bagarre con gli altri piloti ho capito che al vertice ce la saremmo giocata probabilmente in tre e io sarei stato della partita. Dopodiché, nella prima manche, solitamente la più complicata, Koskinen si è dimostrato velocissimo e abbiamo iniziato a preoccuparci: sembrava effettivamente che avesse qualcosa in più di tutti gli altri! Sapevo che avrei dovuto metterlo in difficoltà sin dall’inizio per impensierirlo nella finale, e così è stato: alla prima curva dopo la partenza sono infatti riuscito a mettergli subito le ruote davanti, prendendo un po’ di margine. Ci abbiamo creduto fino alla fine ed è stato molto bello riuscire ad avere la meglio: a quel punto Koskinen per provare a prendermi ha spinto troppo ed è anche scivolato, così ho potuto rilassarmi e vincere con un grande distacco”.
 
Il pilota di San Clemente si è così confermato al vertice nel campionato che lo vede imbattuto da due anni e che raggruppa i migliori interpreti europei della disciplina: a questo punto per Cecchini è lecito iniziare a pensare di varcare l’oceano per lanciare la sfida alle stelle del Flat Track made in USA, cosa che potrebbe accadere già quest’anno in vista di un possibile impegno futuro in pianta stabile negli Stati Uniti.
 
Il prossimo appuntamento è ora in programma il 6 agosto a Badia Calavena (Verona) per il terzo appuntamento del Campionato Italiano Flat Track, sulla stessa pista dove Cecchini ha vinto lo scorso 10 luglio la seconda prova in calendario.

Articoli che potrebbero interessarti