Tu sei qui

SBK, Van Der Mark: “Avevo bisogno di questo podio”

Hayden: "Sono caduto, è stato un mio errore e mi dispiace"

Van Der Mark: “Avevo bisogno di questo podio”

Share


L’olandese Michael Van Der Mark aveva iniziato questa campionato SBK 2016 all’attacco e dopo aver conquistato diversi podi e sfiorato la vittoria nelle prime gare, il pilota numero 60 perso in alcune occasioni il bandolo della matassa, accusando problemi con la sua Honda CBR e l’ascesa sempre più decisa del suo compagno di box Nicky Hayden.

Ma nella prima gara di oggi a Misano Michael ha ottenuto un bel terzo gradino del podio che, oltre a farlo muovere decisamente in classifica piloti, lo inietta di ottimismo per la prossima gara ed il resto della stagione in corso: “Sono molto contento perché all’inizio della gara ho avuto problemi con l’anteriore e per alcuni giri ho sofferto, poi le cose sono andate a posto, per fortuna, perché dopo la partenza non potevo spingere come avrei davvero voluto”.

Hai avuto problemi con la elettronica?

"Sì, qualche problemino con la elettronica lo ho avuto e per fortuna tutto poi è andato a posto. Devo dire che anche con la gomma anteriore non ero proprio a posto, lo pneumatico soffriva ma comunque il ritmo gara era soddisfacente; devo dire che sono stato fortunato ad ottenere questo podio e comunque sono contento di come sta andando la moto”.

Eri in duello con Hayden che è caduto, vi siete toccati?

“No, non ci siamo toccati, lui è caduto per i fatti suoi ma per me è stato un buon avvertimento perché sapevo che eravamo molto vicini al limite con l’anteriore, infatti Nicky è scivolato perdendo l’avantreno, ed allora ho capito che quello fosse il nostro limite e lo ho rispettato. Il ritmo gara di quest’anno, però, è stato più lento di quello dell’anno scorso non solo per noi, ma per tutti i piloti”.

Contrariamente alla soddisfazione dell'olandese, l'americano Hayden era piuttosto frustrato per la caduta in gara, anche se non ne ha fatto un dramma: "Certo, sono un pò giù perchè mi stavo giocando il podio, ma ero al limite e questo può succedere. Sono contento perchè comunque il ritmo era buono e la posizione che avevo era da vertice, ma pazienza, ormai è andata così".

Hai avuto problemi con la gomma anteriore che ti ha causato la caduta?

"No no, nessun problema: ero al limite e pure Michael lo era. Sono entrato in curva con un chilometro e mezzo di velocità in più e sono finito in una piccola buca che ha contribuito al mio ruzzolone...ho sbagliato io ma domani sicuramente rimedierò allo zero di oggi perchè la moto andava bene e possiamo correre per salire ancora sul podio".

Foto: Costantino Di Domenico

Articoli che potrebbero interessarti