Tu sei qui

SBK, Savadori: A Misano avrò una motivazione in più

Il romagnolo vuole stupire davanti al proprio pubblico: "Soffriamo troppo in gara, nella mente un solo obiettivo"  

Savadori: A Misano avrò una motivazione in più

Share


Non c’è dubbio, sta bruciando le tappe! In questa prima parte di stagione Lorenzo Savadori è andato oltre ogni aspettativa. Se pensiamo che la sua avventura con IodaRacing è iniziata pochi giorni prima della tappa inaugurale di Phillip Island, impressionano i due quarti posti conquistati ad Assen e l’ultimo tre settimane fa a Donington. Adesso però si riparte da Misano, un tracciato che l’alfiere Aprilia conosce molto bene: “È una pista guidata, dove ci sono alcune parti lente e anche curvoni veloci da affrontare – ha analizzato - direi molto completa”.

Nella sua mente è ancora vivo il ricordo dell’ultima edizione: “L'anno scorso è stato un week end difficile, nonostante sia riuscito a ottenere pole position e vittoria – ha affermato – nel finale eravamo quattro piloti ravvicinati, però ho fatto la differenza, salendo sul gradino più alto del podio”. Un successo fondamentale in chiave Campionato: “Quel risultato significò molto, perché mi presentai a Jerez con 30 punti di vantaggio – ha aggiunto – offrendomi la possibilità di chiudere la rincorsa al titolo con una gara d’anticipo”.

In seguito ecco giungere la promozione, con l’atteso salto nella classe regina. L’avventura è iniziata proprio all’ultimo, ma lui ha saputo farsi trovare pronto: “E’ una categoria difficile ma l’obiettivo rimane sempre lo stesso, fare del nostro meglio – ha puntualizzato – a Misano sono convinto che  il pubblico di casa mi darà una grande motivazione”.

Nella prima parte di stagione, Lorenzo Savadori ha dimostrato la competitività dell’Aprilia sul giro secco. Manca ancora per quello step in gara:Ora siamo veloci in Superpole, ma dobbiamo migliorare le nostre prestazioni nella seconda metà delle gare – ha concluso – servirà quindi essere più consistenti”.

Sul circuito intitolato alla Memoria di Marco Simoncelli, il pilota romagnolo ha la grande possibilità per compiere quel balzo avanti da tutti atteso. Un balzo che significa podio dopo i quarti posti di Assen e Donington. Quale migliore occasione se non farlo davanti al proprio pubblico?

Articoli che potrebbero interessarti