Tu sei qui

MotoGP, Marquez e Pedrosa tra dubbi e speranze a Barcellona

Marc: "sfrutteremo al meglio quello che abbiamo". Dani: "faremo tesoro di quanto imparato nella scorsa gara"

Marquez e Pedrosa tra dubbi e speranze a Barcellona

Share


La gara di casa ha sempre un sapore speciale e Marquez e Pedrosa lo sanno bene. I due piloti della Honda aspettano con ansia il GP di Catalunya, che Marc riuscì a vincere nel 2014 e Dani nel 2008. La coppia ha lasciato il Mugello con delle buone sensazioni che vuole riconfermare.

Anche a Barcellona il principale rivale continuerà ad essere Lorenzo che ha vinto 4 delle ultime 6 edizioni del GP.Il maiorchino e la Yamaha sono in testa alla classifica e Honda dovrà rincorrere, sperando anche di riuscire a migliorare la propria moto nei test previsti il lunedì dopo la gara.

“Non c’è niente come correre a casa, di fronte ai propri tifosi, per farti sentire bene e darti una motivazione extra, anche se alla fine devi sempre essere professionale e concentrato sul lavoro - afferma Marquez - Vedremo come andranno le cose, come sempre cercheremo di sfruttare al massimo il materiale a nostra disposizione. Honda sta dando il 100% e daremo tutto per raccogliere un altro buon risultato”.

Prima di tentare di fare un passo avanti nei test.

Vedremo se saremo capaci di trovare quel mezzo decimo che ci aiuterebbe molto, come abbiamo fatto lo scorso anno nella stessa occasione”, la speranza.

A Barcellona vuole ben figurare anche Pedrosa, il cui inizio di stagione non è stato esaltante.

Non vedo l’ora di correre in casa, in una pista che adoro e dove ho fatto dei bei risultati in passato. Lo scorso anno salii sul podio per la prima volta nella stagione - ricorda - e fu la prima gara in cui mi sentii bene dopo l’operazione. Spero di riuscirci di nuovo davanti ai miei tifosi”.

Dani è ottimista.

Lavoreremo sul setup della moto, sfruttando quanto abbiamo imparato nell’ultima gara e vedremo se riusciremo a tirare fuori qualcosa di più. Il Mugello è stata la mia miglior gara della stagione in termine di sensazioni sulla moto”, conclude.

Articoli che potrebbero interessarti