Tu sei qui

SBK, FP3: Sykes incontrastabile, 2° Giugliano

L'inglese comanda l'ultimo turno di libere, 3° Camier, si ferma Rea, 7° Savadori 

FP3: Sykes incontrastabile, 2° Giugliano

Share


È la sua pista e il terzo indizio è giunto puntuale. Una prova schiacciante, che conferma Tom Sykes imprendibile sul tracciato di Donington. Nel turno che precede le qualifiche, il britannico della Kawasaki è stato l’unico pilota ad abbattere il muro dell’1’28”, bloccando il crono sul tempo di 1’27”929. Sembra proprio non avere rivali l’inglese, tanto da mettere nel mirino il quarto sigillo consecutivo.

Dietro di lui c’è una Ducati che non vuole mollare la presa, è quella di Davide Giugliano (+0.250), distante poco più di due decimi dal rivale. I riflettori sono puntati proprio su di loro, dal momento che la MV Agusta di Leon Camier (+0.686) incassa oltre sei decimi dalla vetta. Gli bastano però quattro millesimi per insidiarsi in terza posizione davanti a Nicky Hayden.

Dietro l’americano ecco l’altra Rossa di Borgo Panigale, quella di Chaz Davies (+0.700), sfortunato ieri nel vedere la propria moto andare a fuoco. Deve rincorrere anche l’attuale leader del Mondiale, Johnny Rea (+0.821), rimasto fermo per un problema tecnico in pista, che rappresenta il rovescio della medaglia in casa Kawasaki.

Nella top ten notizie positive anche per quanto riguarda i colori azzurri, dove Lorenzo Savadori archivia le libere con il settimo crono alle spalle del britannico (+1.072). Dietro di lui Torres, De Angelis e Reiterberger. In dodicesima posizione Beaubier precede Lowes, mentre 19° Scassa.       

Articoli che potrebbero interessarti