Tu sei qui

SBK, Lowes: Donington è una pista difficile, ma siamo in crescita

L'inglese stringe i denti dopo l'operazione alla clavicola, Beaubier: "Dovrò apprendere velocemente" 

Lowes: Donington è una pista difficile, ma siamo in crescita

Una cosa è certa: questo inizio di stagione si è rivelato tutt’altro che semplice per il team Yamaha Pata. L’infortunio rimediato da Guintoli in occasione della tappa di Imola è stato senza dubbio una brutta tegola per la squadra, tanto da dover affidarsi al solo Alex Lowes in occasione della tappa in Malesia. Un weekend sfortunato per il britannico, a tal punto da rimediare una brutta caduta in Gara 2 e pensare inizialmente di saltare la gara di casa a Donington.

L’inglese però ci sarà, cercando di stringere i denti in seguito  all’intervento della scorsa settimana alla clavicola: “Non vedo l'ora di essere davanti al mio pubblico – ha dichiarato –l’operazione è riuscita, la clavicola è stata fissata, sarà una corsa contro il tempo, ho lavorato molto per arrivare pronto a questo appuntamento”.

Un avvio di Campionato in salita per Yamaha, chiamata a confrontarsi con il gap che la separa dai rivali. Lowes preferisce però essere positivo: “Abbiamo accusato qualche difficoltà nelle prime corse – ha detto – però tutta la squadra si sta impegnando per migliorarsi gara dopo gara. Credo ci siano stati dei passi avanti – ha concluso - Donington è un tracciato difficile, però sono pronto a dare il massimo”.

Al posto di Sylvain Guintoli, ancora fermo ai box, toccherà allo statunitense Cameron Beaubier salire in sella: “Mi sento grato a Yamaha per la fiducia – ha detto l’americano –sarà un weekend difficile, dove voglio apprendere il più veloce possibile, cercando di divertirmi e fare del mio meglio”.   

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti