Tu sei qui

MotoGP, Marquez: al Mugello potrà andare meglio

VIDEO. "Con un passo avanti in accelerazione, avremo una delle migliori moto". Pedrosa: "contratto fatto, posso concentrarmi solo sulle gare"

MotoGP, Marquez: al Mugello potrà andare meglio

Ci sono molte aspettative in casa Honda sul Mugello e non solo perché sarà il 250° Gran Premio per Dani Pedrosa. La prima parte di stagione ha avuto alti e bassi e le tappe spagnola e francese hanno mostrato il limiti della moto.

Il circuito toscano, però, è molto diverso dai precedenti e questo potrebbe dare una mano a Marquez e Pedrosa.

Aspetto con impazienza le prossime due gare: dobbiamo concentrarci sul Mugello e il Montmelò perché sono due pista molto diverse rispetto a Jerez e a Le Mans - spiega Marc Marquez - Serve maggiore velocità in curva e se due anni fa avrei detto che sarebbero stati due circuiti impegnativi per noi, ora penso che potrebbero essere meglio”.

I problemi sono noti.

“Abbiamo molto lavoro da fare ma se miglioreremo l’accelerazione la nostra moto sarà una delle migliori del lotto - afferma il piccolo diavolo - Non sarà semplice farlo perché il regolamento ci impedisce di lavorare sul motore, ma so che Honda si sta impegnando molto su tutte le aree della moto e credo in loro. Per questo rimango positivo e al Mugello il podio sarà l’obiettivo ma aspettiamo di vedere come andranno le cose e cercherò di ottenere il massimo”.

Questo fine settima, Dani Pedrosa potrà guidare con la mente sgombra dalle questioni contrattuali. Una tranquillità che gli serve per cambiare volto alla sua stagione.

“Sono contento di arrivare in Italia avendo già rinnovato con Honda, consapevole di potere continuare a lavorare con una squadra che conosco e di cui mi fido - conferma - Ora che il futuro è delineato, sarò totalmente concentrato sul lavoro in pista”.

Che non sarà semplice.

“Il Mugello è una pista molto veloce e scorrevole, dove setup e grip contano molto - spiega - Nelle ultime gare il mio passo è stato migliore da quanto ci si poteva aspettare dalle prove, perciò spero di partire subito bene. Cercherò di fare del mio meglio in qualifica per avere una buona posizione sullo schieramento e non rimanere imbottigliato nei primi giri”.

Per scoprire di più sulle caratteristiche del Mugello, guardate il video qui sotto in cui Santi Hernandez and Ramon Aurin, i capomeccanici dei due piloti Honda, ne svelano i segreti.

Articoli che potrebbero interessarti