Tu sei qui

SBK, Sepang, Sykes: "Oggi la moto mi ha fatto davvero divertire"

"Ringrazio i meccanici perchè stanno facendo gli straordinari", Jonathan Rea:"Forse sono stato troppo prudente all'inizio"

Sepang, Sykes: "Oggi la moto mi ha fatto davvero divertire"

Share


Fino a questo momento weekend da incorniciare per il team Kawasaki, soprattutto per un raggiante Tom Sykes. Il pilota di Huddersfield ha realizzato una prestazione degna di lode con pole (la 34esima in carriera) e record della pista in prova ed anche in gara. La vittoria numero 28 in SBK è giunta con il piglio di chi oggi era davvero in quelle giornate in cui nulla poteva intromettersi tra sè e il gradino più alto. La seconda stagionale, arrivata dopo quella messa a segno in Gara 2 a Buriram, è stata un assolo che lo ha visto chiudere con un vantaggio di 5,6 secondi sul compagno Johnny Rea.

"Sono davvero contento per come è andata la gara. Oggi la moto mi ha fatto proprio divertire alla guida." Le parole a fine gara di Sykes, che poi ringrazia la sua squadra per il lavoro svolto:"Sono molto, molto grato ai miei meccanici da Marcel a Danilo, per tutto il duro lavoro che stanno facendo. Anche gli straordinari. Il fatto è che siamo stati in grado di essere costanti per l'intera gara è stato un bel risultato" Ed ora ci si prepara per Gara 2:"Gli altri restano comunque veloci e dobbiamo migliorare in alcune zone della moto. Dobbiamo farlo, perchè miglioreranno anche loro."

Soddisfatto comunque del secondo posto è Jonathan Rea. Una posizione che gli consente di guadagnare altri 4 punti su Chaz Davies , oggi alle sue spalle:"Sono contento perchè il nostro obiettivo principale oggi era di guadagnare punti in campionato" le parole di Johnny Rea."C'è da dire però che forse la strategia di gara che ho scelto non è stata la migliore" ha quindi concluso.

Sull'analisi della gara:"Nei primi giri sono stato un po' troppo cauto."  Il timore era quello che le gomme, soprattutto l'anteriore potessero soffrire dopo metà gara. Il nuovo asfalto ha una rugosità il 30% maggiore rispetto al circuito di Misano e addirittura il doppio rispetto al tracciato di Imola, entrambi riasfaltati in passato dalla medesima azienda italiana:"Guardando gli pneumatici in parco chiuso, ho notato come l'usura maggiore era proprio sull'avantreno. Domani dobbiamo migliorare l'equilibrio della moto per cercare di fare lavorare meno l'anteriore".

 

Articoli che potrebbero interessarti