Tu sei qui

MotoGP, KTM: test a Misano con Kallio e Abraham

Karel per la prima volta sulla RC16: "non mi aspettavo che fosse già a questo livello"

KTM: test a Misano con Kallio e Abraham

KTM vuole arrivare preparata al suo debutto in MotoGP e i test continuano senza sosta. Se soli pochi giorni fa il Test Team era impegnato a Brno, da martedì a giovedì ha fatto tappa a Misano. A differenza della Repubblica Ceca, il tempo era ottimo e tutto il programma è stato completato.

Inoltre, a dare man forte a Mika Kallio, sulla RC16 è salito anche Karel Abraham, attualmente impegnato in SBK con la BMW del team Milwaukee.

A fare il riassunto del test è stato Mike Leitner: “siamo stati in grado di risolvere tanti piccoli problemi e la squadra sta aumentato la propria professionalità. Ciò, insieme ai tre giorni di sole, ci ha permesso di completare il programma di lavoro. Questo ha consentito di rendere tutto più chiaro per le prossime evoluzioni, soprattutto perché i commenti dei collaudatori sono andati nella stessa direzione. Ora dobbiamo mettere tutto insieme e continuare a migliorare il nostro pacchetto”.

Il Technical Director Sebastian Risse ha aggiunto: “siamo finalmente riusciti a terminare il programma di test iniziato la scorsa settimana a Brno. Ci siamo concentrati sull’elettronica e abbiamo anche provato alcune soluzioni per il propulsore, trovando una buona direzione da seguire. Inoltre, per la prima volta, abbiamo potuto usare gomme molto simili a quelle utilizzate in questo momento in MotoGP”.

A sottolineare l’importanza del test italiano è stato Mika Kallio: “abbiamo potuto fare tanti giri. Anche se non siamo ancora dove vorremmo a livello di prestazioni, siamo riusciti a provare molte cose senza grossi problemi. Ora sappiamo meglio come lavorano le varie parti, anche se la strada da percorrere è ancora lunga".

Sorpreso della RC16 Karel Abraham: “la moto si guida già molto bene e non mi aspettavo che fosse a questo livello. Il motore spinge e l’elettronica lavora abbastanza bene. Passare tre giorni su questa moto è stata un’esperienza fantastica e mi sono divertito molto. Non vedo l’ora di fare altri test”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti