Tu sei qui

Moto3, WUP: Binder svetta nella nebbia, 2° Bastianini

Nella classe intermedia miglior tempo di Lowes con caduta, 4° Morbidelli

WUP: Binder svetta nella nebbia, 2° Bastianini

Più che primavera, sembra una domenica autunnale quella di Jerez, con la nebbia a fare da protagonista. Così si presenta il circuito ad inizio giornata, tanto che la temperatura della pista è addirittura scesa a 19°. Le difficili condizioni meteo costringono quindi a rivedere i piani, tanto che il warm up della Moto3 è rinviato alle ore 9:15, alle 9:45 la Moto2, alle 10:15 la classe regina. Il migliore della minima cilindrata è Brad Binder, che sigla il tempo di 1’48”435, addirittura due secondi più lento rispetto alla qualifica del sabato. Solo 85 millesimi separano Enea Bastianini dalla vetta, primo degli inseguitori davanti a Hono e Quartararo. Nelle prime dieci posizioni c’è anche spazio per Bagnaia (+0.439), autore del settimo crono.

Rincorrono invece gli altri alfieri della pattuglia tricolore, dove Romano Fenati (+0.602) aggancia la tredicesima posizione, tallonato da Locatelli a quattro millesimi. Due posizioni dietro Niccolò Antonelli (+0.640), protagonista di una sfortunata caduta nel finale senza però riportare conseguenze. Negli scarichi del pilota di Cattolica si inserisce Nicolò Bulega (+0.653), che alle ore 11:00 scatterà  dalla prima casella in griglia davanti a tutti. A ridosso della trentesima piazza Migno e Di Giannantonio, poi Petrarca, Pizzoli, Valtulini e Spiranelli.

Nella Moto2 ci pensa invece Sam Lowes a mettere tutti d’accordo. Con le condizioni del tracciato che migliorano con il trascorrere dei minuti, il britannico blocca il cronometro sull’1’42”906. Non manca però una caduta in curva 7 a condizionare la prestazione dell’alfiere Gresini, protagonista ieri pomeriggio della pole position.  A terra anche Julian Simo, così come Alex Rins e Danny Kent.

In quarta posizione, con soli 72 millesimi di ritardo, Franco Morbidelli tiene alta la bandiera tricolore, precedendo Luthi e Baldassarri (+0.163). Nei primi dieci anche Simone Corsi (+0.245), protagonista dell’ottavo tempo davanti ad Alex Marquez. Undicesimo, come in qualifica, Luca Marini. Nelle retrovie Tonucci e Pasini.

 

 

   

 

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti