Tu sei qui

MotoGP, Argentina: la rivincita per Rossi e Marquez

A Termas de Rio Hondo l'obiettivo è fermare Lorenzo e anche le Ducati saranno della partita

Argentina: la rivincita per Rossi e Marquez

Share


La MotoGP guarda all’America per i prossimi due appuntamenti, il primo in Argentina e il secondo in Texas, in rapida successione. Il Qatar, tappa inaugurale, è ormai un ricordo e i piloti cercheranno conferme e rivincite prima a Termas de Rio Hondo, poi ad Austin.

 

Il round di Losail ha incoronato Lorenzo e ha visto Ducati giocarsela con i migliori, insieme a Marquez, mentre Rossi ha mancato il podio. E’ storia passata, quella nuova deve essere ancora scritta.

Lo scorso anno, fu Valentino a cantare vittoria dopo avere vinto il braccio di forza con Marc. Il piccolo diavolo era in fuga, il Dottore lo riprese, lo passò e, nel tentativo di rispondere, Marquez cadde nel tranello dell’italiano finendo a terra.

Si può dire che la rivalità dei due - prima ancora dell’episodio all’ultima chicane ad Assen - iniziò in quel momento.

Sul podio salirono anche Dovizioso e Crutchlow.

Dodici mesi dopo, è facile attendersi una gara diversa. Innanzitutto Lorenzo è in uno stato di forma ben diverso e vuole sfruttarlo al meglio. Dopo avere dominato in Qatar, è lui sulla carta - e non solo - l’uomo da battere. Jorge non ha mai vinto a Termas e i rivali vorrebbero impedirglielo anche questa volta.

Il maiorchino, una volta che ha preso lo slancio, è molto difficile da fermare e il finale della scorsa stagione insegna. Per questo Rossi e Marquez devono interrompere la volata sul nascere.

Valentino, inoltre, vuole risalire su quel podio mancato a Losail per dimostrare di essere ancora della partita. Nel primo GP dell’anno il gap è stato risicato, ma serve ancora un passo in avanti per potere puntare in alto. L'Argentina è la pista giusta per cancellare la falsa partenza.

Da parte sua, Marc ha fatto valere le sue abilità con una Honda non ancora perfetta. Lo scorso anno buttò all’aria molti punti per volere strafare, ora deve ottenere il massimo con quello che ha dando a Tokyo il tempo di correre ai ripari. Riuscire a vincere, sarebbe perfetto, soprattutto prima di Austin, pista su cui è imbattibile.

Lorenzo, Marquez e Rossi dovranno vedersela anche con le Ducati. In Qatar la GP16 si è fatta valere e anche Termas è una pista dove la Desmosedici di esprime al meglio. Dovizioso è carico dopo il podio, Iannone desideroso di rifarsi dopo l’errore alla prima gara.

In Argentina sono previste temperature roventi, e non solo per i clima.

Share

Articoli che potrebbero interessarti