Tu sei qui

Moto2, Corsi: Una gara pazza, ma il podio è meritato

Il laziale rilancia: "E' la prima volta che inizio così forte, in Argentina voglio replicarmi"

Corsi: Una gara pazza, ma il podio è meritato

Nel caos delle partenze anticipate che hanno caratterizzato la gara della Moto2, c’è una certezza, rappresentata da Simone Corsi. Miglior debutto non poteva sognarlo il pilota laziale con i colori SpeedUP, che in Qatar ha conquistato il podio, alle spalle di Luthi e Salom.

Simone, una gara difficile questa per te. Quanto è stato difficile mantenere la concentrazione?

Molto difficile. La qualifica di ieri non è andata molto bene, ma questa mattina abbiamo provato un nuovo setup che ha dato i suoi frutti. Sono riuscito a fare un bel primo giro. Questo podio è molto importante per me, il team e gli sponsor”.

In Argentina troveremo delle condizioni molto diverse, ma la pista mi piace molto. Il mio miglior risultato è stato un quarto posto, ma se possibile vorrei ottenere un altro podio”.

C’è stato qualche problema con Luthi alla partenza?

No, il rosso ha tardato ad accendersi, e poi si è spento subito. Non c’è stato un doppio rosso. E’ stata una gara un po’ pazza. Nei primi giri ho recuperato molte posizioni. C’è ancora del lavoro da fare, oggi la fortuna ha giocato un ruolo importante perchè molti piloti veloci sono stati penalizzati per jump start, però ogni podio alla fine è meritato”.

Moto nuova, squadra nuova. Bel modo di iniziare no?

Assolutamente. Devo ringraziare il team che ha creduto molto in me. Ho un ottimo rapporto con Luca Boscoscuro che mi sta sempre vicino. Questo è importante per tornare ad essere competitivo. In 15 anni che corro non mi era mai successo di iniziare la stagione con un podio. La moto è sicuramente competitiva, già l’anno scorso abbiamo visto che andava molto forte.

Come hai trovato la moto rispetto alla Kalex?

Ogni moto ha dei pregi e dei difetti. Ora la griglia è composta da tutte Kalex. Penso che la moto sia competitiva, il record della pista qui è proprio con questa moto. La SpeedUp è una buona moto, bisogna interpretarla un po’ ma sono contento”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti