WUP Moto3: Antonelli fa il vuoto

Nella classe intermedia Zarco precede Folger, terzo crono per Franco Morbidelli

Share


Ha voluto mandare un messaggio chiaro, come per dire che anche lui ci sarà nella bagarre della prima gara dell’anno. Il warm up del pomeriggio di Losail esalta le doti di Niccolò Antonelli, che in Moto 3 firma il migliore tempo . Turno disputato sotto il sole, con condizioni ben lontane rispetto a quelle che ci saranno per la gara delle 16 ore italiane. Nella classe intermedia ci ha pensato invece il campione in carica a Zarco e siglare il riferimento con Morbidelli terzo.

In griglia è stato costretto ad accontentarsi del settimo crono, nell’ultimo turno che precede la gara eccolo però guardare tutti dall’altro, firmando il tempo di 2’06”498. Colpo di reni nel warm up per Niccolò Antonelli, che rifila quasi mezzo secondo di distacco a Livio Loi (+0.411), il quale scatterà dalla seconda casella al fianco di Romano Fenati. Il poleman non è sceso in pista nel turno del pomeriggio, ne hanno approfittato Binder (+0.426) e Bastianini (+0.451) per braccare da vicino il belga.

 

Decimo crono invece per Maria Herrera (+0.877), la quale precede “Pecco” Bagnaia (+1.002) con oltre un secondo di ritardo dalla vetta. In tredicesima posizione rincorre Bulega, mentre diciottesimo il compagno di squadra Migno. Più staccato Navarro (19), addirittura nelle retrovie Quartararo (29°, +3.177) che alle 16 scatterà dalla prima fila. A chiudere il gruppo Petrarca, Spiranelli e Valtulini.

 

In Moto2 non ci sarà al via della gara Lorenzo Baldassarri. Il pilota Forward sarà quindi costretto a seguire la corsa da bordo pista, dove Jonas Folger (+0.168) insegue il primo successo di questo 2016. Nel turno della domenica pomeriggio il poleman deve fare i conti con la superiorità di Zarco, autore del miglior tempo con 2’00”016. Buona risposta per Franco Morbidelli (+0.239), che aggancia la terza piazza davanti a Cortese e Nakagami.

 

Nessun italiano nei primi dieci, tanto che Corsi (+1.139) non va oltre il diciassettesimo riscontro cronometrico, precedendo Rins e Oliveira. Più arretrati Marini, Pasini e Tonucci. Da segnalare le cadute senza conseguenze di Simeon e Wilairot.

 

 

 

Share

Articoli che potrebbero interessarti