Tu sei qui

Ducati Multistrada Enduro: la multibike

LA TECNICA Una vera fuoristrada a suo agio su qualsiasi terreno. 160 cv e tanta elettronica

Ducati Multistrada Enduro: la multibike

Siamo nel sud della Sardegna  a Pula, a pochi km da Chia.

Domani saremo in sella alla nuova Multistrada 1200 Enduro che rappresenta l’ingresso di Ducati in un nuovo segmento di mercato, quello delle maxi enduro turistiche con il cerchio da 19!

Ducati ha organizzato una presentazione in grande stile, addirittura un doppio test: un misto veloce stradale alla mattina per ricordarci la sua indole sportiva, mentre al pomeriggio affronteremo un percorso tecnico in off-road, dove la metteremo alla frusta per capire se riuscirà o meno a strappare lo scettro alle diretti rivali: HONDA, KTM e BMW.

Stessa moto quindi per questo impegnativo doppio test, cambieranno solo gli pneumatici per affrontare in sicurezza, ma a tutto gas, questo impegnativo doppio test: Pirelli Scorpion II per il primo e Pirelli Scorpion Rally per il secondo.

Vi teniamo aggiornati! Nel frattempo rileggiamo insieme le caratteristiche tecniche di questo gioiello.

La Multistrada 1200 Enduro rappresenta l’ingresso di Ducati in un nuovo segmento di mercato, quello delle maxi enduro turistiche, senza per questo rinunciare allo stile e alla tecnologia propria di Ducati. Il design elegante e sportivo è stato rivisto e arricchito con numerosi particolari di derivazione offroad.

La Multistrada 1200 Enduro completa ulteriormente il concetto di multibike che Ducati ha introdotto nel 2010. Nata per viaggiare e per essere inarrestabile su qualunque tipo di terreno, la Multistrada 1200 Enduro è un’ammiraglia full optional in grado di soddisfare anche il globetrotter più esigente. Inoltre, è una maxienduro che resiste alle sollecitazioni della guida fuoristrada, per le quali è stata pensata e sviluppata. I collaudatori Ducati hanno testato la Multistrada 1200 Enduro nelle condizioni di guida più estreme per renderla affidabile in qualsiasi situazione mantenendo la qualità e il piacere di guida proprie di tutte le Ducati.

PENSATA PER I VIAGGI-AVVENTURA - Grazie alle ruote a raggi con l’anteriore da 19’’ e la posteriore da 17’’ la Multistrada 1200 Enduro è la moto perfetta per i lunghi viaggi avventurosi. Dotata di sospensioni elettroniche semi-attive Sachs (anteriore e posteriore) e di serbatoio da 30 litri di capacità, la Multistrada 1200 Enduro è confortevole su ogni terreno ed inarrestabile, grazie ad una autonomia che può anche superare i 450 chilometri.

Il pacchetto elettronico è quanto di meglio si possa desiderare, grazie all’utilizzo della piattaforma inerziale, l’Inertial Measurement Unit (IMU) sviluppata dai tecnici Bosch, che misura dinamicamente gli angoli di beccheggio e rollio, e le accelerazioni lungo 3 assi, permettendo di alzare gli standard di prestazioni e sicurezza.

Sono di serie sulla Multistrada 1200 Enduro l’ABS Cornering, le Cornering Lights (DCL), il Ducati Traction Control (DTC), il Ducati Wheelie Control (DWC) e le sospensioni semi-attive Ducati Skyhook Suspension (DSS) Evolution con escursioni delle ruote di 200 mm. Inoltre, per la prima volta su una Ducati, è stato introdotto il sistema di assistenza alla partenza in salita Vehicle Hold Control (VHC).

Provata e sviluppata nelle condizioni più estreme, la Multistrada 1200 Enduro sfrutta il già ottimo e resistente telaio della Multistrada 1200, affiancato da un nuovo forcellone bibraccio. Il motore è il già conosciuto e apprezzato Ducati Testastretta DVT (Desmodromic Variable Timing) da 160 cavalli omologato EURO 4, dotato di nuovo sistema di scarico. Grazie alla tecnologia dei quattro Riding Mode (Enduro, Touring, Sport e Urban) anche la Multistrada 1200 Enduro ha le quattro anime tipiche della multibike della Casa di Borgo Panigale.

La Multistrada 1200 Enduro ha di serie anche il controllo elettronico della velocità e il modulo Bluetooth che tramite il Ducati Multimedia System (DMS) consente di connettere la moto con smartphone e di gestirne le funzionalità multimediali più importanti (ricezione telefonate, notifica sms, ascolto musica) attraverso i pulsanti al manubrio e visualizzandone le informazioni sul dashboard TFT.

Inoltre, la nuova Multistrada Link App, disponibile per iOS e a breve anche per Android, permette, grazie alla connessione Bluetooth di serie sulla Multistrada Enduro, di collegare il proprio smartphone e registrare i dati della moto e gli itinerari stradali. I dati come velocità, angolo di piega, potenza e consumo possono essere visualizzati direttamente sulla mappa e nel diario di guida per rivivere, curva dopo curva, tutte le emozioni in sella.

Design ed ergonomia ispirati al fuoristrada - Il design elegante e sportivo della Multistrada è stato evoluto in chiave fuoristrada.

Il frontale è stato profondamente rivisto ingrandendo il “becco”, per integrare il nuovo serbatoio da 30 litri e le due cover laterali, realizzate in alluminio anodizzato, conferiscono robustezza all’insieme. Anche il parafango anteriore è stato ridisegnato e riposizionato, per garantire una migliore protezione dal fango.

Sono state ridisegnate anche le selle, che ora mostrano maggiore continuità tra loro, per agevolare gli spostamenti del pilota tipici della guida offroad.

La posizione di guida della Multistrada 1200 Enduro è stata studiata per garantire più controllo nella guida in fuoristrada. Il manubrio è più alto, la sella è più stretta nella zona centrale e le pedane, dentate e realizzate in microfusione d’acciaio, hanno il tampone in gomma removibile. Come le pedane, anche le leve hanno un design ispirato al mondo del fuoristrada: quella del freno posteriore è facilmente regolabile in altezza grazie ad un sistema a due posizioni, mentre quella del cambio ha il terminale snodato per prevenire rotture in caso di caduta o contatto con ostacoli.

Per proteggere il bicilindrico della Multistrada 1200 Enduro, è stato montato di serie un robusto paracoppa in lamiera d’alluminio con supporti collegati direttamente al telaio.

La Multistrada 1200 Enduro è equipaggiata, di serie, con una sella ad altezza 870 mm., ma è disponibile anche una sella da 850mm e una più alta da 890mm per agevolare la guida in piedi.

Il parabrezza della nuova Multistrada 1200 Enduro dispone di una regolazione verticale di 60 mm facilmente azionabile con una mano sola.

Due prese di corrente da 12 V sono posizionate sotto la sella passeggero. È disponibile anche una presa USB, posizionata nella zona sotto la sella, alla quale è possibile collegare lo smartphone.

La Multistrada 1200 Enduro monta di serie il cavalletto centrale.

Per favorire l’utilizzo della Multistrada nel turismo anche a largo raggio, sono previsti, come accessorio, le capienti borse laterali in alluminio Ducati Performance by Touratech e ovviamente le manopole riscaldate, indispensabili per viaggi in condizioni atmosferiche avverse.

TECNOLOGIA INNOVATIVA - Grazie alla piattaforma inerziale IMU (Inertial Measurement Unit) Bosch i quattro Riding Mode (Enduro, Touring, Sport e Urban) della Multistrada 1200 Enduro trovano nuova forma. Ogni Riding Mode ha settaggi differenti del sistema Ducati Skyhook Suspension (DSS) Evolution, che configura l’assetto delle sospensioni in maniera praticamente istantanea.

Inoltre, ad ogni Riding Mode, sono associati valori di intervento differenti di Ducati Wheelie Control (DWC), Ducati Traction Control (DTC) e ABS Cornering. Ogni sistema di controllo elettronico è modificabile nell’intervento e, grazie alla funzione Default, è possibile riportare tutti i valori o solo quelli desiderati, al settaggio standard.

Inoltre la Multistrada 1200 Enduro sfrutta il sistema Ride By Wire per il controllo della potenza erogata dal motore.

RIDING MODE ENDURO - Il Riding Mode Enduro prevede una potenza del motore di 100 CV ed intervento del DSS Evolution riconfigurato per una gestione specifica. Il sistema DTC è settato per offrire il massimo grip e accelerazione fuoristrada, mentre il DWC è disinserito. L’ABS invece è impostato sull'interazione di livello 1, idonea all'uso offroad su terreni a bassa aderenza. A questo livello sono disattivati la funzionalità di rilevamento del sollevamento della ruota posteriore, la funzionalità cornering e l’ABS sulla ruota posteriore, per consentirne il bloccaggio.

RIDING MODE TOURING - Per il Riding Mode Touring Ducati la potenza massima è di 160 CV, ma l’erogazione del motore è morbida e progressiva. La sicurezza attiva è esaltata dall'incremento del livello di intervento di DTC e DWC. L’ABS è settato sul livello di interazione 3, perfetto per il turismo, e che comunica al pilota la massima sensazione di sicurezza grazie alla prevenzione del sollevamento della ruota posteriore, all'ottimizzazione della frenata combinata e alla funzione cornering attiva. Il DSS Evolution è programmato per offrire un assetto delle sospensioni ideale per lunghi tragitti, a garanzia del massimo comfort per pilota e passeggero.

RIDING MODE SPORT - Selezionando il Riding Mode Sport si ottiene una moto adrenalinica, spinta da una potenza di 160 cavalli, con una coppia di 136 Nm ed un assetto sportivo delle sospensioni. Questo Riding Mode è caratterizzato anche da un intervento ridotto del DTC e del DWC e da un livello 2 dell'intervento ABS. A questo livello è disattivato il sistema che rivela il sollevamento della ruota posteriore ma è attiva la funzionalità cornering.

RIDING MODE URBAN - L'erogazione di potenza del Riding Mode Urban viene ridotta a 100 CV e il setting delle sospensioni è programmato per superare agevolmente i frequenti ostacoli cittadini come dossi e tombini. DTC e DWC passano al livello di intervento molto elevato mentre l’ABS è settato sul livello 3, il cosiddetto “Safe & stable”. Questo settaggio comunica al pilota la massima sensazione di sicurezza grazie al rilevamento del sollevamento della ruota posteriore attivato, all'ottimizzazione della frenata combinata ed alla funzionalità cornering attiva

DTC (Ducati Traction Control) - Il Ducati Traction Control è un sistema di derivazione puramente sportiva che agisce da filtro tra la mano destra del pilota e lo pneumatico posteriore..

Il sistema consente di scegliere tra 8 diversi livelli di intervento.

I livelli 1 e 2 sono settaggi specifici per la guida fuoristrada e permettono di avere uno slittamento della gomma posteriore adeguato alla guida in offroad. I livelli da 3 a 6 sono studiati per offrire il miglior grip su asfalto asciutto mentre i livelli 7 e 8 sono studiati per offrire il massimo grip sull’asfalto bagnato.

Ducati Wheelie Control (DWC)  - Il sistema, regolabile su 8 livelli analizza l’assetto della moto (impennata) e gestisce di conseguenza coppia e potenza in modo da garantire la massima accelerazione in sicurezza, senza scompensi dell’assetto. Come il DTC è regolabile su 8 livelli, ed è integrato all'interno dei Riding Mode.

Impianto frenante Bosch Brembo con sistema ABS Cornering

L’impianto anteriore della nuova Multistrada 1200 è caratterizzato da pinze radiali monoblocco Brembo a 4 pistoncini da 32 mm di diametro e 2 pastiglie, pompe radiali con leve regolabili, doppio disco anteriore da 320 mm. Al posteriore c’è invece un singolo disco da 265 mm di diametro su cui lavora una pinza flottante, sempre Brembo.

La Multistrada 1200 Enduro è dotata dell'impianto frenante Brembo dotato del dispositivo ABS 9.1ME Cornering, parte integrante del Ducati Safety Pack (DSP). L’ABS Cornering sfrutta la presenza della piattaforma inerziale IMU (Inertial Measurement Unit) Bosch per dosare in modo ottimale la potenza frenante della ruota anteriore e di quella posteriore anche in situazioni critiche e con la moto piegata. Mediante l’interazione con i Riding Mode, il sistema è in grado di offrire soluzioni adatte ad ogni situazione e condizione di guida.

La funzione ABS è disponibile anche per i soli freni anteriori, una caratteristica che la Multistrada sfrutta nel Riding Mode Enduro allo scopo di consentire la deriva del posteriore in frenata su terreni sconnessi. L'ABS è comunque disinseribile dal cruscotto in qualsiasi Riding Mode selezionato e consente la memorizzazione e riutilizzo delle medesime impostazioni salvate al successivo Key-On.

Il sistema si integra perfettamente con i Riding Mode Ducati e agisce in tre livelli differenti.

Il livello 1 offre le massime prestazioni per l'uso off-road, eliminando il rilevamento del sollevamento del posteriore e consentendone la deriva in frenata con applicazione dell'ABS al solo anteriore.

Il livello 2 assicura l'equilibrio tra anteriore e posteriore senza rilevamento del sollevamento della ruota posteriore per la guida in modalità Sport, ma con la funzionalità cornering attiva e calibrata per la guida sportiva.

Il livello 3 consente l'ottimizzazione dell'azione frenante combinata nella modalità Touring e Urban con rilevamento del sollevamento della ruota posteriore e la funzionalità cornering attiva e calibrata per la massima sicurezza.

Vehicle Hold Control (VHC) - L'ABS che equipaggia la Multistrada 1200 è dotato del sistema Vehicle Hold Control (VHC). Il sistema, quando viene attivato, mantiene fermo il veicolo frenando attivamente il freno posteriore (e si disattiva automaticamente dopo 9 secondi se non viene utilizzato). Il sistema consente all’utente una ripartenza più confortevole occupandosi lui stesso di modulare la pressione durante la partenza lasciando all’utente solo il compito di modulare il gas e la frizione.

Sospensioni - La Multistrada 1200 Enduro è equipaggiata con una forcella a steli rovesciati da 48 mm di diametro con foderi nel caratteristico grigio ceramico e perno ruota avanzato, come sulle moto da fuoristrada. Al posteriore, invece, è presente un ammortizzatore di produzione Sachs.

Controllate dal sistema Ducati Skyhook Suspension (DSS), entrambe le sospensioni sono nuove sia a livello meccanico sia software e consentono la regolazione del freno idraulico in compressione ed estensione e del precarico della molla in maniera automatica e integrata nei Riding Mode. Inoltre, è possibile personalizzare il setup attraverso il computer di bordo.

Ducati Skyhook Suspension (DSS) Evolution - Il sistema DSS (Ducati Skyhook Suspension) Evolution che equipaggia di serie la Multistrada 1200 Enduro è basato su una forcella da 48 mm e un ammortizzatore posteriore Sachs che garantiscono a entrambe le ruote una escursione di 200 mm. Le sospensioni sono di tipo elettronico, con la possibilità di regolare il freno idraulico in compressione ed estensione in maniera continua secondo un approccio di controllo semi-attivo per garantire l'equilibrio ideale del veicolo.

In pratica il sistema permette di mantenere un assetto costante indipendentemente dal fondo stradale, minimizzando le oscillazioni del corpo veicolo più di chi è in sella e aumentando in maniera significativa comfort e sicurezza.

Il nome Skyhook deriva proprio dalla sensazione che si avverte durante la guida, come se la moto, idealmente, fosse appesa al cielo con un gancio, in modo da bilanciarla e renderla neutra in termini di equilibrio ma, al tempo stesso, estremamente sensibile ad ogni cambiamento di assetto.

Grazie al sistema intelligente DSS Evolution, molti degli effetti negativi derivanti da un settaggio troppo morbido o troppo duro, vengono eliminati senza alcun compromesso su prestazioni e sicurezza.

La tecnologia DSS Evolution analizza dati forniti da numerosi sensori posti sulle masse sospese e non sospese del veicolo, per calcolare ed attuare lo smorzamento necessario per ottenere la modalità di funzionamento più fluida possibile.

Per ridurre gli effetti dei trasferimenti di carico prodotti dall'alternarsi di frenate e accelerazioni, a beneficio della stabilità di marcia, il sistema sfrutta anche il sensore dell'accelerometro longitudinale del Ducati Traction Control (DTC), i rilevatori di pressione dell'impianto ABS per il calcolo istantaneo e l’attivazione di una risposta finalizzata alla riduzione di oscillazioni alle quali sarebbe soggetto il veicolo, oltre che i dati che provengono dall’Inertial Measurement Unit (IMU), dati che indicano in modo dinamico l’assetto della moto su due assi (inclinazione laterale e verticale).

Ducati Testastretta DVT - Con un alesaggio di 106 mm ed una corsa di 67,9 mm per una cilindrata totale di 1.198 cm³, il motore Ducati Testastretta DVT garantisce una potenza massima di 160 cavalli a 9.500 giri/minuto ed una coppia che arriva a 136 Nm a 7.500 giri/minuto. Già a 3.500 giri/minuto si ha a disposizione una coppia di 100 Nm che rimane costante e superiore ai 110 Nm tra 5.000 e 10.000 giri/minuto

Il motore DVT, variando in modo indipendente sia la fasatura dell’albero a camme che comanda le valvole di aspirazione sia quella dell’albero a camme che comanda le valvole di scarico, ottimizza le prestazioni agli alti regimi per ottenere la massima potenza, mentre ai medi e bassi regimi regolarizza il funzionamento, migliora la linearità di erogazione e incrementa la coppia. In pratica si ha a disposizione un motore che cambia le proprie caratteristiche col variare del numero dei giri, rimanendo nei limiti dell’omologazione EURO 4 e con grande attenzione ai consumi.

Il DVT è poi dotato di sistema a Dual Spark (DS), ovvero con due candele per ogni testa, che assicurano la combustione completa della miscela aria/benzina in ogni condizione di funzionamento. L’accensione di ogni candela è gestita in modo indipendente, per poter essere ottimizzata a ogni regime ed in ogni condizione d’utilizzo.

È presente anche un sensore antidetonazione che consente di mantenere il motore in condizioni di sicurezza anche in presenza di benzine con ridotto numero di ottani o di condizioni di utilizzo, come in alta quota, che possono essere critiche per la combustione, caratteristica importante durante raid e viaggi.

Sulla Multistrada 1200 Enduro è presente un cambio a sei rapporti con la prima marcia più corta rispetto a quello montato sulle altre moto della famiglia Multistrada per migliorare le prestazioni fuoristrada, consentendo una maggior gestibilità nei passaggi più tecnici a basse andature. La frizione della Multistrada 1200 Enduro è a bagno d'olio con funzione antisaltellamento.

Lunghi intervalli di manutenzione - Il costante investimento sulla qualità garantita dalla progettazione, dai materiali avanzati e dalla tecnica ingegneristica ha permesso di modificare il programma di manutenzione in maniera altamente competitiva, portando gli intervalli di manutenzione ordinaria a 15.000 km o un anno e la registrazione delle valvole a 30.000 km, con grande vantaggio per i clienti.

Cruscotto e illuminazione - Il cruscotto è costituito da un ampio schermo full color TFT da 5”. L'unità fornisce indicazioni relative a velocità, giri motore, marcia, totalizzatore, trip1 e trip2, temperatura liquido raffreddamento motore, livello carburante ed orologio. Viene inoltre mostrato il Riding Mode impostato, autonomia residua, consumo istantaneo, consumo medio, velocità media, temperatura aria, tempo di viaggio e allarme fondo ghiacciato.

Per ogni Riding Mode c’è una diversa visualizzazione delle informazioni.

Il Riding Mode Enduro, inoltre, offre la possibilità di visualizzare la funzione Trip Master che permette di gestire l’evoluzione di un trip specifico sia in incremento sia in decremento.

La Multistrada 1200 Enduro è equipaggiata con proiettore full LED dotato della funzione Ducati Cornering Lights (DCL) che ottimizza l’illuminazione della sede stradale in curva sulla base dell’inclinazione della moto.

È prevista anche la funzione 4 frecce accese, attivabile premendo il pulsante dedicato.

Tra gli optional ci sono anche le manopole riscaldabili che, quando installate, sono comandate da un bottone dedicato, posto sul blocchetto commutatore di destra.

Accensione Hands Free - La Multistrada 1200 Enduro viene messa in moto senza chiave meccanica. Basta avvicinarsi ed avere in tasca la chiave elettronica; arrivati a circa 2 metri di distanza, la moto riconosce il codice della chiave e consente l’attivazione.

Telaio - La Multistrada 1200 Enduro monta un solido traliccio anteriore con tubi di grosso diametro e ridotto spessore e due telaietti laterali chiusi da un elemento portante posteriore Le più importanti quote ciclistiche, come interasse veicolo, lunghezza forcellone e geometria di sterzo (avancorsa e offset) sono state definite ricercando il miglior compromesso tra guida fuoristrada, maneggevolezza e stabilità ad alta velocità.

Rispetto alla Multistrada 1200, la Enduro ha una altezza minima da terra aumentata di 31 mm, per un valore totale di 205 mm, un vantaggio importante nella guida in fuoristrada.

Il forcellone bibraccio, più lungo di quello monobraccio della Multistrada 1200, ben si sposa col design della Multistrada 1200 Enduro. Appositamente studiato per l’offroad è robusto e in grado di sopportare al meglio le sollecitazioni della guida in fuoristrada pur avendo un peso contenuto

La nuova Multistrada 1200 Enduro è equipaggiata con un ammortizzatore di sterzo Sachs che migliora il controllo e la guidabilità in situazione estreme.

Pneumatici e cerchi - La Multistrada 1200 Enduro è equipaggiata con pneumatici Pirelli SCORPION™ Trail II nelle misure 120/70 R19 anteriore e 170/60 R17 posteriore. SCORPION™ Trail II.

Questo pneumatico è sviluppato sia per affrontare i campi di gara off road che il viaggio su strada. Ha tra i suoi punti di eccellenza l’elevato chilometraggio, la costanza delle prestazioni per l’intero ciclo di vita e un comportamento sul bagnato di prim’ordine.

Gli intagli laterali del nuovo SCORPION™ Trail II sono stati studiati per garantire un drenaggio ottimale in caso di pioggia mentre la disposizione e la forma di quelli centrali non solo contribuisce al drenaggio dell’acqua ma assicura anche una trazione migliore, una maggiore solidità e un’usura più regolare. Rispetto al suo predecessore, il nuovo pneumatico garantisce un chilometraggio maggiore senza compromettere le prestazioni in fase di piega.

La Multistrada 1200 Enduro è disponibile con Pneumatici Pirelli SCORPION™ Rally più adatti ad un uso fuoristradistico. La Multistrada 1200 Enduro è dotata di cerchi a raggi tubeless con canali in alluminio, 40 raggi incrociati e mozzi fusi in gravità. Le misure sono 3.00 x 19’’ all'anteriore e da 4.50 x 17’’ al posteriore.

Principali dotazioni di serie

Multistrada 1200 Enduro

• Colorazioni

1. Rosso Ducati con telaio in Racing Grey e cerchi ruota neri

2. Phantom Grey con telaio in Racing Grey e cerchi ruota neri

3. Star White Silk con telaio in Racing Grey e cerchi ruota neri

• Dotazioni

o Motore Ducati Testastretta DVT

o Inertial Measurement Unit (IMU) Bosch

o Impianto frenante Bosch-Brembo ABS 9.1ME Cornering

o Electronic cruise control

o Riding Mode

o Ducati Multimedia System (DMS)

o Ride-by-Wire Power Mode (PM)

o Ducati Wheelie Control (DWC)

o Ducati Traction Control (DTC)

o Vehicle Hold Control (VHC)

o Sospensioni elettroniche semi-attive Sachs (anteriore e posteriore): Sistema Ducati Skyhook Suspension (DSS) Evolution

o Ammortizzatore di sterzo Sachs

o Faro anteriore full LED con Ducati Cornering Lights (DCL)

o Cruscotto con schermo full-TFT a colori da 5”

o Cavalletto centrale

Pacchetti di personalizzazione

• Touring Pack: manopole riscaldate, valige laterali in alluminio Ducati Performance by Touratech e borsa da manubrio.

• Sport Pack: scarico omologato Ducati Performance by Termignoni (rispetta i requisiti omologativi dei paesi UE), cover pompa nera, tappi serbatoietti pompe freno anteriore e frizione in alluminio dal pieno.

• Urban Pack: top case in alluminio Ducati Performance by Touratech, borsa da serbatoio con tank lock e USB hub per ricarica apparecchiature elettroniche.

• Enduro Pack: fari supplementari a LED, componenti Ducati Performance by Touratech: barre di protezione motore, protezione per il radiatore, protezione per il radiatore dell’olio, cruna corona, protezione disco freno posteriore.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti