Tu sei qui

Moto3, Bulega: sulla strada giusta per la gara

I commenti degli italiani in Moto3 e Moto2 al termine della seconda giornata di test in Qatar

Bulega: sulla strada giusta per la gara

Share


Per gli italiani la seconda giornata di giornata di test in Qatar è stata divisa tra luci e ombre. Sotto le prime i nomi di Bulega e Fenati, mentre Bastianini, Migno e Antonelli sono stati protagonisti di scivolate che ne hanno rallentato il lavoro.

In Moto2, buon lavoro per Lorenzo Baldassarri, costantemente vicino ai migliori mentre il compagno di squadra Luca Marini sta ancora pagando l’apprendistato al Mondiale.

Ecco i commenti degli azzurri a fine giornata.

Nicolò Bulega: (3°, KTM VR46): Nonostante un po’ di chattering nel secondo turno, sono soddisfatto di quanto fatto oggi. Il feeling con la pista è buono e siamo sulla giusta strada in ottica gara. Domani sfrutterò l’ultimo giorno per migliorare il passo e fare un ultimo attacco al mio crono. Sono fiducioso”.

Romano Fenati (4°, KTM VR46): Ho avuto qualche problema di chattering tra il secondo e il terzo turno, ma sono riuscito a trovare una buona soluzione e ho limato il mio crono di quasi sei decimi. Nonostante questo piccolo rallentamento sono contento di quanto dimostrato oggi in pista e sono fiducioso di potermi migliorare domani”.

Andrea Migno (20°, KTM VR46): Non sono del tutto soddisfatto della giornata di oggi. La caduta nel secondo turno mi ha rallentato e sono stato costretto a rimanere al box per diversi minuti. Sono andato vicino al mio tempo di ieri e l’obiettivo per domani è limare ancora qualcosa. Il passo è buono, anche con gomme usate e sono fiducioso”.

Niccolò Antonelli (9°, Honda Ongetta Rivacold): "Oggi abbiamo voluto provare alcune cose ma il test non è andato come mi aspettavo, sono scivolato, fortunatamente senza conseguenze. Abbiamo capito che dobbiamo ripartire dal set up di ieri, quindi sfrutteremo l'ultima giornata per migliorare".

Enea BastianiniEnea Bastianini (23°, Honda Gresini): Il primo turno era partito subito abbastanza bene, poi abbiamo iniziato la seconda sessione continuando ad utilizzare le stesse gomme. A un certo punto abbiamo montato la gomma morbida, che finora non avevamo ancora provato, ma sono caduto nel tentativo di superare Ono. Peccato, avremmo voluto continuare a lavorare sull’assetto ma non è stato possibile. Nella terza e ultima sessione abbiamo preferito percorrere solo qualche giro per riprendere il feeling, decidendo di conservare le gomme per la giornata di domani”.

Fabio di Giannantonio (31°, Honda Gresini):Ieri eravamo partiti subito bene, oggi invece è stata una giornata un po’ strana. Abbiamo affrontato il primo turno prima del tramonto, con la pista ancora scivolosa; nei turni successivi, di notte, le modifiche che avevamo fatto per adattarci a quelle condizioni non hanno più funzionato e così abbiamo un po’ perso la strada. Ci siamo ripresi un po’ nell’ultimo turno, ma va anche detto che devo ancora prendere il giusto ritmo e imparare ancora tanto dagli altri. Cercheremo di migliorare domani”.

Lorenzo BaldassarriLorenzo Baldassarri (8°, Kalex Forward): Oggi abbiamo fatto due turni perché era inutile girare nel primo. Abbiamo migliorato molto per cercare scorrevolezza e uscita curva e siamo riusciti a scendere sotto i 2'01". Domani mi concentrerò per fare più giri su quel ritmo, il feeling è buono.

Luca Marini (21°, Kalex Forward):Oggi è andata abbastanza bene, ho trovato un buon setting. Ho fatto tanti giri da solo per dedicarmi a migliorare le linee e a cercare di imparare meglio la pista. Con la gomma nuova sono riuscito ad abbassare il mio tempo, domani cerchiamo di migliorare ancora un po’ in modo da essere pronti per la gara.

Articoli che potrebbero interessarti