Tu sei qui

SBK, SSP: Wilairot profeta in patria

Il giovane thailandese fa impazzire il puibblico locale, precedendo Sofuoglu

SSP: Wilairot profeta in patria

Ha il compito di tenere alti i colori locali e fino ad ora non sta per nulla tradendo le attese. Anzi, Ratthapong Wilairot è senza dubbio il protagonista del venerdì di Buri Ram. Quattro anni meno rispetto al fratello Ratthapark, attualmente impegnato in Qatar nei test Moto 2, il pilota iscritto come wildcard è riuscito nell’impresa di portare la propria Honda in testa al gruppo, grazie al tempo di 1’39”435.

Un messaggio chiaro quello dell’alfiere AP Honda Racing Thailand, il quale ha rifilato oltre un decimo al turco Sofuoglu (+0.130). Adesso bisogna compiere il passo successivo, ovvero provare ad imitare il fratello, che proprio sulla pista di casa riuscì a strappare uno storico successo lo scorso anno. Il primo nella storia thailandese.

Nelle prime tre posizioni c’è anche spazio per la MVAgusta di Cluzel, che per soli 50 millesimi precede Rea, mentre più staccato lo svizzero Krummenacher. Giornata in salita per i colori azzurri, tanto che Alex Baldolini è l’unico italiano presente nella top ten con distacco dalla vetta che supera il mezzo secondo (+0.430).

Più lontano invece il connazionale Lorenzo Zanetti (12°, +0.690), mentre 14^ la Honda di Caricasulo (+0.745), protagonista nella gara di due settimane fa a Phillip Island, centrando il secondo posto. Domani è attesa la riscossa.

 

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti