Tu sei qui

Moto2, Marini: sfida Rossi-Marquez? spero nel 2-0

Luca alla presentazione del Team Forward: "ho più stimoli che pressione"

Marini: sfida Rossi-Marquez? spero nel 2-0

Share


Per la presentazione della sua nuova avventura in Forward è intervenuta anche la mamma. Una sorpresa per Luca Marini vedere Stefania Palma presente alla serata che ha inaugurato il 2016 del figlio con il team svizzero. Toccherà infatti al pilota di Tavullia prendere il posto di Simone Corsi, raddoppiando così la presenza dei Rossi in pista

Tua mamma ha detto che sperava una carriera da tennista.

Davvero (sorride)? A me aveva consigliato elettricista o qualcosa del genere. Scherzi a parte, sono contento della sua presenza perché ciò che rende felice me, di conseguenza lo rende anche lei. Ovviamente nel motomondiale i rischi non sono pochi, però cercheremo di farla preoccupare il meno possibile. Devo essere sincero, all’inizio volevo fare il calciatore poi ho scelto le moto”.

Tra poco inizia la stagione.

Esatto, sarà un’annata di crescita in cui voglio imparare il più possibile, cercando di apprendere qualcosa da ogni pilota. Adesso andremo a in Qatar, l’occasione per scoprire il circuito e ottenere confidenza. Eventualmente mi attaccherò a Lorenzo, in modo da farmi tirare e capire le traiettorie”.

Quali sensazioni hai avuto dal primo test IRTA di Jerez?

Buone, la moto mi piace molto, in particolare per quanto riguarda telaio, forcella e frenata. Al momento ci stiamo concentrando su diverse componenti. Credo ci siano tutte le condizioni per svolgere un’annata positiva

Sono più le pressioni o gli stimoli?

Di certo gli stimoli, perché ho tanta voglia di mettermi in gioco in quello che amo fare, ovvero correre in moto. Sono consapevole che sarà un’annata nuova, però mi sto allenando per arrivare pronto. Vado al ranch, così come utilizzo la PlayStation per conoscere i circuiti”.

In questo 2016 raddoppia la sfida Rossi-Marquez. Quale sarà il risultato finale: 2-0; 1-1; 0-2?

Speriamo 2-0, però sia io che Vale siamo consapevoli non sarà facile. Alex è un pilota dotato di grande esperienza e sarà complicato tenere il suo passo”.

Mamma Stefania e Valentino hanno riconosciuto il tuo essere razionale. È questo il tuo segreto?

Sinceramente non saprei, senza dubbio è uno dei miei aspetti fondamentali. Credo che anche Vale negli anni sia diventato molto razionale. Prima era molto più grintoso e impulsivo.

Oltre a Rossi, c’è un pilota da cui prendi spunto?

Rins, mi piace molto il suo stile di guida. Sarà bello ritrovarlo in pista”.

Il 2016 è un anno di crescita, ma qual è il primo obiettivo?

Riuscire a rimanere nelle prime 15-20 posizioni. Magari in qualche occasione il bagnato potrà essere utile, però al momento serve fare un passo alla volta”.

Articoli che potrebbero interessarti