Tu sei qui

BMW F 800 GS Adventure Rallye 2017 - “Nessun limite”

Viaggi infiniti e look da avventuriera. La GS 800 è “unstoppable”. Costa 13.430 euro

Moto - Test: BMW F 800 GS Adventure Rallye 2017 - “Nessun limite”

Share


Quando in BMW Motorrad parlano di “Adventure”, significa che si può fare il pieno e con un paio di gomme nuove e di quelle “giuste”, si va ovunque! Abbiamo voluto provare la m.y. 2017 della F 800 GS Adventure in versione Rallye, la più aggressiva nelle linee, la più dotata nell'allestimento e la più “unstoppable” (instoppabile, non è italiano, ma si capisce bene e ci piace N.d.R.). Costa cara, perchè servono 13.430 euro c.i.m., ma ripaga con una sensazione di avventura ogni volta che si lascia la frizione.

COSA CAMBIA - La base è quella della F 800 GS, ma al turismo a tutto raggio unisce, con un paio di gomme tassellate, il mondo del bitume con quello del fuoristrada. Per il 2017 ora abbiamo una carena del radiatore con scritta GS integrata, un differente coperchio dell’airbox ed il carter del blocchetto di avviamento rivisto. La versione Rallye di questa prova si presenta in racingred pastello con il colore del telaio in lightwhite pastello. Il monoammortizzatore ha lo stesso colore, mentre la sella è in rosso/nero. Paramani, parabrezza fumé ed indicatori di direzione a LED sono di serie. Abbiamo infine dei quadranti nuovi, dalla leggibilità migliorata. Il display ora, è stato completato dall’indicazione delle modalità di guida che poi andremo a vedere. Non mancano poi dei catarifrangenti laterali sullo stelo e il fodero della forcella.

EURO 4 – Con il 2017 abbiamo sempre un motore da 798 cm³, ma che rispetta la nuova norma Euro 4. Come capirlo? Ad esempio dal nuovo terminale di scarico in acciaio inossidabile. La potenza è di 85 CV a 7.500 g/min e la coppia massima è di 83 Nm a 5.750 g/min. Abbiamo poi ora il sistema e-gas; la richiesta del guidatore viene dunque trasmessa direttamente da un sensore integrato nella manopola del gas alla gestione motore che regola l’angolo di apertura della farfalla.

MODALITA' – Ora si ha la possibilità di scegliere tra differenti modalità di guida. Di serie abbiamo la “Rain” (per il fondo bagnato) e la “Road”. Optional, sulla ADV, la modalità “Enduro” e la modalità “Enduro Pro” (per la guida in fuoristrada). Su “Rain” abbiamo una risposta del gas morbida, l’ABS tarato per la guida stradale e l'ASC (Automatic Stability Control) configurato su bassi valori di attrito. Con la “Road” il gas e l’ABS sono standard e l’ASC ha un setting per elevati valori di attrito. La modalità “Enduro” vede una risposta morbida del gas e ABS ed ASC con taratura più “permissiva”. Per l'off-road più impegnato vi è poi la “Enduro Pro”, con risposta ottimale del gas e regolazione di ABS e ASC tarata per pneumatici da fuoristrada. L’ABS, poi, sulla ruota posteriore è disattivato. ABS e ASC sono sempre disinseribili a discrezione del pilota.

TECNICA IN PILLOLE – Abbiamo già parlato del motore. Per non annoiarvi, vi diamo due dati veloci, confermati come per i precedenti modelli. Il telaio è un doppia trave in acciaio che lavora in simbiosi con una forcella USD da 43 mm all'anteriore ed un mono regolabile nel precarico molla tramite pomello esterno. A “frenare” i 232 Kg a secco, due dischi da 300 mm di diametro davanti ed un disco singolo da 265 mm dietro. La sella è posizionata a ben 890 mm da terra, non solo grazie al cerchio da 21” anteriore che calza gomme da 90/90, ma anche grazie a sospensioni più “alte” e dalla taratura differente. Dietro il pneumatico è un 150/70 R17.

CI PIACI DA FERMA – A guardarla da ferma, alta come un cavallo e con le Metzeler Karoo 3, le gomme semitassellate, ci viene proprio voglia di partire e non tornare più. E' full-optional, con i pacchetti Dynamic (750 euro) e Equipment (500 euro), insomma, non manca nulla. E' aggressiva, ancora più spigolosa di prima ed è sempre ben realizzata. Poi avvii il motore e senti che qualcosa è cambiato; è più silenziosa (l'Euro4 non fa sempre “danni”) e per maginare Km è solo che un pregio. Accendi le manopole riscaldate e perchè no, i fendinebbia. Monti in sella e tocchi con le punte (il tester è 1,86 mt), alta, ma vedi tutto! Ogni cosa è dove la desideri, siano comandi alle mani o ai piedi, le pedane sono ampie e la sella è comoda. Basta tirare la leva della frizione, di burro e ingranata la prima è goduria.

CI PIACI IN MOVIMENTO - Motore pastoso in ogni configurazione, brioso agli alti e con il corretto spunto, al semaforo come al sorpasso in due. Le vibrazioni si fanno sentire meno su questa versione. Prima a parte, sempre troppo lunga, abbiamo un cambio meraviglioso e privo di impuntamenti. A parte la “Rain”, tra le tante mappe ci è piaciuta di più la Enduro Pro, anche da usare su strada. Perchè? L'erogazione si fa elettrica e perfetta, l'ABS all'anteriore è meno invasivo e la ruota posteriore è “libera”, in frenata, di fare ciò che il pilota desidera. In tema freni, estremamente modulabili e discretamente potenti, se il posteriore merita la lode, dobbiamo continuare a registrare quel rumore di “sfrerragliamento” quando si è prossimi allo stop da parte dei due dischi; un peccato.
 

GLOBE-TROTTER - La moto “mangia” qualsiasi asfalto, grazie a sospensioni ben tarate (a quando la regolazione del precarico della forcella?) e ad un telaio che permette qualsiasi maltrattamento da parte del pilota. L'ESA al posteriore, che regola l'idraulica in un click, è poi la ciliegina sulla torta. Passati i primi Km, le Karoo 3, nonostante siano delle semitassellate sorprendono per tenuta in piega. Bisogna solo fare attenzione a non esagerare e a non frenare troppo con l'anteiore, ma presa confidenza ci si diverte. La protezione aerodinamica è ottima, solo spalle e parte del casco vengono investiti dall'aria ed i consumi, nonostante il “muro” del parabrezza, sono sempre buoni. Pilota e passeggero in ciclo misto percorrono tranquillamente i 20 Km/l. Insomma una Globe-trotter che chiede solo di fare strada. A noi, è piaciuta moltissimo.

Per il nostro test in sella alla BMW F 800 GS Adventure Rallye abbiamo utilizzato:

Casco AGV AX-8 DUAL EVO E2205 MONO - MATT BLACK - Per uso sia stradale che off-road, casco versatile che offre un elevato comfort.

 

 

 

Completo Dainese D-EXPLORER S/T GORE-TEX JACKET & Pants - Top di gamma della sua categoria: giacca 3 strati modulare, impermeabile e traspirante è confezionata con materiali pregiati che permettono di usarla tutto l’anno. Pantaloni separati.

 

Stivali Dainese Latemar GORE-TEX- Soluzioni all’avanguardia e materiali di altissima qualità per questo stivale touring, top di gamma della sua categoria. Ottimizzati per consentire il massimo feeling e integrazione con la moto.

 

 

Guanti Dainese ERGOTOUR GORE-TEX X-TRAFIT- Grazie alla presenza della membrana di marca GORE-TEX si garantisce impermeabilità e traspirabilità mentre la tecnologia X-TRAFIT assicura a questo modello certificato comfort e sensibilità superiori alla guida.

Articoli che potrebbero interessarti