Tu sei qui

BMW G310 R: divertirsi seriamente

ANALISI - Linee aggressive sposano un monocilindrico da 313cc e 34 CV. La qualità BMW entra nel segmento delle "piccole"

Iscriviti al nostro canale YouTube

Share


La piccola e dinamica Roadster BMW G 310 R punta a riunire a sè carattere sportivo e comfort, proponendosi così come la compagna ideale per la guida di tutti i giorni.

Premesse ambiziose per la naked bavarese che, per fare ciò, pgioca le carte del peso leggero, facilità di controllo e sulla briosità del motore monocilindrico. Una moto sviluppata a Monaco di Baviera da BMW Motorrad, ma prodotta a Bangalore in India presso il partner TVS Motor Company, e proposta al prezzo di 5.150 Euro chiavi in mano primo tagliando incluso. 

Scopriamo come è fatta una delle novità di Monaco nel campo delle piccole cilindrate per il 2017.

MOTORE - Il cuore della nuova BMW G 310 R è il monocilindrico da 313 cm³ sviluppato completamente ex novo con la particolarità di avere la testata (con doppio albero a camme e punterie a dito) ruotata di 180°: aspirazione davanti e condotti di scarico verso la zona postariore della moto. La cilindrata è il risultato dell’alesaggio di 80 mm e della corsa di 62,1 mm con rapporto di compressione non particolarmente elevato: 10,6:1. Questo perchè l'unità è stata realizzata per funzionare in modo accettabile utilizzando diverse qualità di carburante. La G310R infatti, è per BMW una moto destinata ad essere venduta in ogni angolo del globo, quindi anche in zone dove la qualità dei carburanti non è magari allo stesso livello dei paesi più avanzati. Il serbatoio ha una capacità di 11 litri, mentre il consumo per 100 km è di 3.3 litri.

Per questa unità viene dichiarata una potenza di 25 kW (34 CV) a 9.500 g/min e coppia massima di 28 Nm a 7.500 g/min.

TELAIO E SOSPENSIONI - La ciclistica della nuova G 310 R è composta da un telaio a traliccio in acciaio tubolare ad alta resistenza torsionale con telaietto posteriore avvitato con quote volte ad assicurare maneggevolezza, stabilità e un comportamento neutro in curva. Il passo è di 1.374 millimetri, con avancorsa da 102,3 millimetri. Il forcellone è un pezzo di alluminio pressofuso lungo 650 mm. Un valore superiore a molte sue concorrenti e che ha lo scopo di avere reazioni più morbide in caso di asperità o nelle fasi di accelerazione. Il peso dichiarato in ordine di marcia è di 158Kg.

Sul fronte sospensioni abbiamo una forcella a steli rovesciati da 41 mm (escursione 140mm) ed al posteriore un mono con molla progressiva e collegato al forcellone senza interposizione di cinematismi. I freni si avvalgono di unità a disco anteriore da 310mm e 240 mm posteriore, con sistema ABS  a due canali. Infine le misure degli pneumatici: anteriore 110/70 R 17 e posteriore 150/60 R 17.

Sul fronte ergonomia e comfort da segnalare la sella disponibile con tre altezze diverse: 785mm, la base, 760 la "bassa" e 815 la "alta".

La nostra analisi tecnica finisce qui. Presto avremo di più da raccontarvi su come và su strada la piccola roadster BMW G310R.

Articoli che potrebbero interessarti