Tu sei qui

Aprilia: RS 125 m.y. 17

INTERMOT - Nuovo look per la piccola sportiva italiana e tanta tecnologia

Moto - News: Aprilia: RS 125 m.y. 17

L'Aprilia RS 125 non ha bisogno di presentazioni, anche in versione m.y. 2017 sottolinea la passione della Casa di Noale per lo sport con un concentrato ditecnologia degno di una vera superbike. 

NUOVO LOOK - La nuova estetica di Aprilia RS 125 si ispira nelle forme e nei colori a quella della plurititolata sorella maggiore, RSV4 protagonista nel Mondiale SBK, un look aggressivo e originale che è sottolineato dal triplo faro anteriore, stilema della “sorella maggiore”. La carena filante esalta l’esclusivo telaio in alluminio, una raffinatezza di totale ispirazione racing che nessun competitor può vantare. Una soluzione vincente, che Aprilia mutua dalla sua esperienza in pista, per ridurre peso ed ingombri e regalare al veicolo agilità e maneggevolezza da manuale.

Il codino filante sembra scomparire nelle linee di fuga, raccordato con il fanale posteriore a led che, in omaggio alla sicurezza su strada, garantisce un’ottima luminosità. La nuova versione di RS 125 è disponibile in due livree: Silver Speed e Black Speed. Entrambe votate alla sportività si caratterizzano anche per le grafiche segnate dalla grande “a” su campo rosso che è l’emblema delle Aprilia che competono sui campi di gara di tutto il mondo.

Sul serbatoio le grafiche riprendono il tricolore italiano, a ricordare l’esclusività di RS 125, unica tra le piccole sportive a essere progettata, sviluppata e costruita in Italia. L’ultima versione di Aprilia RS 125 vanta inoltre il più capiente vano portaoggetti della categoria, uno spazio capace di contenere un tablet da 6”. Inoltre è possibile montare la pratica presa USB per ricaricare comodamente lo smartphone e ogni device compatibile. 

CICLISTICA ED ERGONOMIA - L’ergonomia generale di Aprilia RS 125 è pensata per la pista. La posizione di guida offerta da RS 125 vede i semi manubri in posizione avanzata e ribassata rispetto alle piastre di sterzo, e le pedane arretrate assicurano, insieme, al complesso sella-serbatoio, una posizione di guida da vera supersportiva, senza alcun compromesso. Il telaio, perimetrale, è composto da travi pressofuse in lega d’alluminio con nervature incrociate di rinforzo. La solida forcella a steli rovesciati e la sospensione posteriore con mono ammortizzatore di derivazione racing fissato al forcellone asimmetrico, assicurano prestazioni, sicurezza e comfort di altissimo livello.

L’impianto frenante prevede sulla ruota anteriore una pinza radiale a quattro pistoncini, assistita da ABS Bosch monocanale, che agisce su un disco in acciaio da 300mm di diametro. Al posteriore la pinza a singolo pistoncino morde un disco da 220 mm ed è dotata di ruota fonica per garantire la protezione anti roll over..

Non manca un nuovo cruscotto che mette a disposizione tutte le funzioni di una vera strumentazione racing: dal contagiri analogico, al display digitale multifunzione con comandi sul manubrio per tachimetro, trip master, tensione batteria, ora e cronometro con memoria di 20 giri, indicatore temperatura del circuito di raffreddamento e indicatore riserva carburante, spia OBD, spia guasto ABS. È disponibile inoltre, come accessorio, la centralina AMP che abilita l’interconnettività tra moto e smartphone. Confermato il motore 4T a 4 valvole, ora Euro 4. Da segnalare la predisposizione all’installazione del Quick Shift.

Articoli che potrebbero interessarti

 
Privacy Policy