Fenati: da Rossi ho imparato a derapare

Romano si è allenato durante l'inverno a suon di 'traversi' ed ora punta al titolo

Share


Romano Fenati si è tolto la ruggine di dosso ieri, a Valencia, per l’inizio della tre giorni di test di Moto3 e Moto2.

Questa è la sua seconda stagione ed è quasi inutile ricordare che il pilota del team Italia è stato la rivelazione del 2012 salendo sul podio nel GP dell’esordio, in Qatar e vincendo alla sua seconda gara, a Jerez. Complessivamente ha finora conquistato 4 podi e due giri veloci ed ovviamente quest’anno punta al mondiale con la medesima moto, la FTR-Honda. Con lui in squadra c’è l’altrettanto giovane Francesco Bagnaia.

“Ero un po’ legato quando sono salito in sella, ma dopo un turno mi sono già sentito a mio agio. L’obiettivo è di fare buoni test e riprendere la forma fisica anche se questo inverno mi sono allenato parecchio. Sono stato anche al ranch di Valentino Rossi”.

Cosa hai imparato guidando con lui?

“Beh, il ranch è stata una esperienza particolare perché più che allenarsi ci si va per divertirsi a fare i traversi. Comunque ho imparato molto. Valentino, Pasini ed Albi vanno fortissimo…io? Non ero l’ultimo!”

I tuoi tifosi si aspettano un 2013 da protagonista.

“Qui nei test abbiamo ancora il vecchio motore. Ovviamente quest’anno  partirò con più convinzione visto che ormai conosco tutte le piste. La scorsa primavera a volte ero un po’ teso. Quest’anno si riparte da zero e vediamo dove riusciamo ad arrivare. Mi sono già fatto una idea dei miei avversari. Ci sarà Vinales, ovviamente, e poi vedo bene Salom,Khairuddin e Folger”.

Come va con Bagnaia, tuo nuovo compagno di team?

“Molto bene, abbiamo la stessa età e ci intendiamo. Anche con Tonucci comunque mi sono trovato bene. L’atmosfera qui nel team Italia è ottima. Si sta bene e vedremo di ottenere il massimo, quest’anno”.

Articoli che potrebbero interessarti