Stoner: volevo la prima fila

Casey fatica: "problemi al set up e nelle curve a destra, non guido come voglio"

Share


Certe cose non cambiano mai, come Casey Stoner che al ritorno di un infortunio gravissimo ottiene manca solo per un soffio la seconda fila, limita a poco più di 7 decimi il distacco dall’incrociatore Lorenzo eppure non riesce proprio a essere soddisfatto. “Onestamente pensavo di partire in prima fila” dice con sincerità disarmante, rivelando in poche parole di che stoffa è fatto un campione. Che incomincia a parlare della moto, come se le sue condizioni fisiche non fossero un problema. “Con la prima gomma morbida avevo fatto un buon tempo ma avevo ancora margine, potevo migliorare” dice.

E cosa è successo con la seconda?

Siamo andati nella direzione sbagliata con l’assetto della moto, è peggiorato tutto. Allora ho deciso di non spingere troppo, di non rischiare”.

Dove fatichi di più a causa della caviglia?

Nelle curve a destra, soprattutto in quelle più lente e in questo circuito non mancano. Non posso fare forza con la gamba, quindi non raggiungo grandi inclinazioni a centro curva e poi faccio fatica a rialzare la moto velocemente. Non riesco a guidare come sono abituato. Anche il controllo del freno posteriore è problematico”.

Non hai pensato di usare il comando al manubrio?

Non è così facile abituarsi in pochi giorni a una novità del genere, avrei aggiunto un altro problema. Inoltre avrei affaticato ulteriormente le braccia”.

La mobilità è migliorata?

Ci sono dei progressi, spero che riposandomi questa sera domani vada ancora meglio”.

E’ stata una buona idea decidere di tornare già in questo GP?

Probabilmente aspettare una settimana o due non avrebbe fatto una grande differenza. Questa è la mia ultima stagione e volevo provare a essere qui”.

Cosa ti aspetti per domani?

Non lo so, questa non la reputo una giornata positiva, anche se il mio passo non mi sembra male”.

Problemi di surriscaldamento dei freni?

Più ieri di oggi, ho montato delle nuove pinze e la situazione è migliorata”.

Share

Articoli che potrebbero interessarti