Rossi: lento sul bagnato? Solo sfortuna

"Un problema al cambio mi ha rallentato, ma per domani sarà tutto risolto"

Rossi: lento sul bagnato? Solo sfortuna

Share


L’anguilla Valentino Rossi sotto la pioggia spagnola oggi ha dovuto guidare controcorrente. Se l’asfalto bagnato ha sempre esaltato le doti della Desmosedici, nelle libere ad Aragon il tempo siglato dal Dottore non l’ha portato oltre l’ottavo posto, con un ritardo superiore ai 2 secondi da Spies. La Ducati però non ha perso le sue doti anfibie, come dimostra il 4° tempo di Hayden, è la sfortuna ad avere giocato contro. “Il nostro potenziale è senza dubbio migliore di quanto fatto vedere questo pomeriggio, purtroppo abbiamo avuto qualche problema di troppo – specifica il pesarese – Il cambio è stato vittima di un inconveniente di natura meccanica, saltavano le marce o rimaneva in folle, così mi sono dovuto fermare ai box per cambiare moto. Per fortuna il motore non ha riportato nessun danno e per domani sarà tutto risolto”.

Il “muletto” però non gli ha restituito le stesse sensazioni della D16 titolare e in più “all’ultimo giro lanciato ho trovato una CRT in traiettoria e ho lasciato 6 o 7 decimi – continua Vale – Inoltre le gomme da bagnato danno il loro meglio dopo almeno 6 giri di seguito, tutti gli altri piloti hanno ottenuto il miglior tempo in questo modo, a me non è stato possibile. Non avevo più tempo”. Nulla di che preoccuparsi, quindi, per domani, quando  è di nuovo prevista pioggia. “Dobbiamo migliorare solo l’accelerazione, la gomma slitta molto – la priorità del Dottore – Sotto l’acqua siamo sempre stati competitivi e il nuovo telaio in queste condizioni mi ha trasmesso le stesse buone sensazioni del precedente”. Anche il forcellone inedito incassa i consensi del numero 46: “sul bagnato è difficile promuoverlo definitivamente, ma per adesso è approvato. Aspettiamo l’asciutto per la conferma definitiva”. Quello che potrebbe arrivare in gara, “in questo caso la situazione sarà capovolta rispetto a Misano, con Honda e Yamaha avvantaggiate dopo i test qui” ammette.

Aspettando le qualifiche e il tempo di domani, Rossi torva il tempo di commentare gli ultimi cambi di scuderia nella sempre amata Formula 1. “Sono curioso di vedere Perez sulla McLaren, quello è uno forte – afferma – mentre mi dispiace per Hamilton, ha fatto una scommessa, non penso che la Mercedes sia al livello della sua auto attuale. Non mi aspettavo questa sua scelta, come che Schumacher si ritirasse, ma penso sia stata anche una sua decisione”. Ritornando alle due ruote, dice poi la sua sulla procedura di partenza di Misano: “dal mio punto di vista è andato tutto come al solito, non capisco le polemiche che ci sono state. Pedrosa è stato solo sfortunato”.

Ascolta l’audio

{pb_mediaelmedia=[audio] audio_mp3=[images/ARCHIVIO/2012/audio/14_GP_ARAGON/rossi_venerdi.mp3]}</audio>

Audio: 

Articoli che potrebbero interessarti