Rossi a due decimi dalla prima fila

Brno, FP3: Pedrosa rifila 7 decimi a Lorenzo e Spies. Vale 6º, distacchi ridotti tra gli inseguitori

Share


Nell'ultimo di turno di prove libere della MotoGP sul circuito di Brno, Dani Pedrosa ha fatto letteralmente il vuoto alle proprie spalle. In condizioni di asfalto nettamente più freddo – 22 gradi contro i 50 delle FP2 – lo spagnolo è stato l'unico capace di migliorare siginificativamente i propri riferimenti dal venerdì (oltre a Ben Spies, 2º a + 0.743), fermando il cronometro su 1'56.209. Così facendo, il pilota HRC ha girato quasi mezzo secondo più veloce del record della pista (1'56.670 di Lorenzo nel 2009), ed è stato solo mezzo decimo più lento del giro più veloce in assoluto (1'56.145 di Rossi nel 2009).

Distacchi ridotti tra gli inseguitori, con 7 piloti in 3 decimi, ma Pedrosa ha fatto la differenza soprattutto nell'ultimo settore. Al terzo posto, Jorge Lorenzo ha girato circa due decimi più lento di ieri, accusando 6 degli 8 decimi di ritardo dal connazionale nel T4. Il suo passo è però rimasto sull'1.57 basso.

A testimonianza della buona forma della Yamaha sulla pista ceca, Andrea Dovizioso (+ 0.883) e Cal Crutchlow (+ 0.911) hanno chiuso rispettivamente in 4ª e 5ª posizione, vicinissimi ai compagni di marca su moto ufficiale.

Al sesto posto, Valentino Rossi ha limato circa un decimo al proprio miglior tempo di ieri. Come per quanto riguarda i piloti Yamaha, l'ultimo settore rimane il più ostico per il 'Dottore', che vi accusa circa metà del proprio distacco anche a causa di alcuni problemi di chattering sull'anteriore. A far ben sperare la truppa di Borgo Panigale, Rossi ha comunque chiuso a due decimi dalla prima fila e potrebbe disputare la propria miglior qualifica dell'anno in condizioni di asciutto.

La prima CRT nella classifica dei tempi è stata quella di Randy De Puniet, 10º a + 2.622. Michele Pirro (14º a + 3.460) e Mattia Pasini (15º a + 4.048) hanno chiuso ai margini della zona punti, mentre Danilo Petrucci (18º) è riuscito a mettersi alle spalle solamente Colin Edwards, sempre più in crisi sulla Suter motorizzata BMW che dovrebbe abbandonare a favore di una ART già dalla prossima gara.

I tempi della MotoGP:

I tempi della MotoGP

Articoli che potrebbero interessarti