Pernat: Rossi? E' felice grazie ad Audi

Sul 2013: "credo che Crutchlow abbia già firmato con Ducati"

Share


La MotoGP vista con gli occhi di Carlo Pernat rivela sempre spunti interessanti su cui riflettere. Anche dopo il GP del Sachsenring il manager genovese ha dato la sua versione su gara e weekend. Promuove Pedrosa e rimanda Stoner e la Yamaha, mentre su Valentino il giudizio è tutto proiettato al futuro, forse insieme ad Audi e Crutchlow.

Nella pista favorita Pedrosa ha dominato un’altra volta ed è stato bravo - dice Pernat - Come si dice in gergo, ha fatto il tirone all’ultimo giro costringendo alla caduta Stoner, il suo compagno di squadra. Casey, a mio parere, ha dimostrato ancora una volta di non sapersi accontentare, avesse avuto una testa un po’ più ‘normale’ avrebbe vinto tanti mondiali quanto Valentino".

"Oggi le Yamaha hanno preso una bella paga dalla Honda, con grandi distacchi. Il team ufficiale ha fatto un grosso errore, fare il warm up con la gomma morbida pur sapendo che la Bridgestone la sconsigliava per la gara. Si sono trovati penalizzati e Jorge non era contento, noi come Pramac invece abbiamo provato la dura nella mattinata e Barbera è riuscito a fare una buona gara”.

La gioia di Rossi dopo questo risultato, è arrivato comunque a 30” secondi dal primo, è dovuta al fatto che i vertici di Audi lo hanno rassicurato sul futuro - continua - Scommettiamo che rimane in Ducati? Non so, a mio parere Crutchlow ha già firmato un contratto come seconda guida e non rimane che aspettare per vedere se il prossimo anno vedremo la coppia Cal-Valentino. Rossi oggi sembrava molto contento e un vero uomo-azienda”.

Clicca play per ascoltare il commento di Pernat.

{pb_mediael media=[audio] audio_mp3=[images/ARCHIVIO/2012/audio/08_GP_SACHSENRING/pernatdomenica.mp3]}

Audio: 

Articoli che potrebbero interessarti